Carlo De Benedetti: la fusione Espresso-Itedi elemento di fiducia nel futuro. Comprare una tv? Non basta essere editore di giornali per saperla fare bene

“Sono molto felice dell’operazione”. Carlo De Benedetti, ospite a Dogliani per l’inaugurazione del Festival della Tv e dei nuovi media, in programma dal 5 all’8 maggio, ha ribadito così la sua soddisfazione per la fusione tra il Gruppo Espresso e Itedi.

Carlo De Benedetti (foto Olycom)

Carlo De Benedetti (foto Olycom)

“Per me che sono torinese, nato con la Stampa in mano, è un elemento di grande orgoglio professionale, di fiducia nel futuro, di voglia di crederci”, ha detto. De Benedetti, secondo quanto riporta l’agenzia Ansa, ha ricordato anche di aver considerato la possibilità di acquistare la tv: “Non l’ho fatto perché non basta essere un editore di giornali per essere bravo anche a fare tv”, ha concluso.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Il Time sceglie i giornalisti in pericolo come ‘Persone dell’anno 2018’

Dati Ads: diffusione e vendita a ottobre di quotidiani e settimanali, a settembre dei mensili (TABELLE)

Mentana: lavoro e giovani sono temi su cui Open darà battaglia