Su Rcs siamo allineati ai nostri interessi, non a Mediobanca, dice Cimbri. Disponibili a valutare qualsiasi controfferta o un rilancio di Cairo

“Questa è una sciocchezza in cui non mi riconosco, siamo allineati ai nostri interessi”. Carlo Cimbri, l’ad e direttore generale di UnipolSai, ha risposto così alla domanda il gruppo assicurativo finanziario fosse a fianco di Mediobanca nella partita per Rcs, della quale è azionista con una quota del 4,6%.

A margine dell’incontro della Consob con il mercato finanziario, secondo quanto riportano le agenzie, Cimbri ha confermato la sua valutazione negativa dell’offerta di Cairo. “A oggi non c’è niente di nuovo”, ha spiegato. “C’è un’offerta di Cairo Communication su cui mi sono già espresso: c’è una cosa, Cairo, che viene valutata molto e una cosa, Rcs, che viene valutata poco”.

Carlo Cimbri (foto Olycom)

“Valuteremo qualsiasi controfferta”, ha concluso, come pure un rilancio di Cairo. “Se è meglio di questa certo che lo valuteremo”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Facebook, nel 2017 raddoppiata la spesa per lobbying in Ue. Da 1,2 a 2,5 milioni di euro

Nbc entra nel consorzio OpenAp dove raggiunge Fox, Turner e Viacom

Formiche, Roberto Arditti nel Cda e direttore editoriale. Cresce l’ebitda di Base Per Altezza