10 maggio 2016 | 16:09

Sky Italia e Fastweb rinnovano la partnership fino al 2021. Nel nuovo accordo anche Sky Online. Zappia: driver importante per ampliare la platea dei servizi on demand

Sky Italia e Fastweb annunciano il rinnovo della loro partnership con un nuovo accordo che estende di ulteriori cinque anni l’intesa che ha permesso nel 2011 il lancio sul mercato italiano del primo pacchetto congiunto di banda larga e Pay tv. Il nuovo accordo, scrive una nota congiunta, oltre a rinnovare la durata dell’intesa, ne amplia la portata, estendendo il numero di servizi di Sky e Fastweb che saranno proposti congiuntamente, in modo da offrire ai clienti ancora più libertà nello scegliere il profilo più adatto alle proprie esigenze di connessione a Internet e di Pay Tv.
Il nuovo accordo, oltre ai pacchetti di abbonamento dell’offerta Sky via satellite, consente in alternativa di abbinare ai servizi Fastweb anche Sky Online. La internet tv di Sky unica in Italia per la freschezza e la qualità dei contenuti, che permette di vedere in streaming anche dalla tv di casa, grazie a Sky Online Tv Box, un’ampia selezione di contenuti di cinema, intrattenimento e sport della piattaforma, con la massima semplicità e immediatezza. In questo modo, il consumatore avrà la possibilità di scegliere tra le diverse combinazioni a disposizione la soluzione più congeniale tra Sky Online e l’abbonamento satellitare, che mette a disposizione oltre 150 canali (circa 60 canali in HD e uno in 3D), tutte le funzionalità del My Sky HD, Sky On Demand e Sky Go.

Alberto Calcagno e Andrea Zappia

Alberto Calcagno e Andrea Zappia

Nel 2011 Fastweb e Sky hanno lanciato, per la prima volta sul mercato italiano, un’offerta congiunta Internet-telefono più Pay tv, che garantisce ai clienti che sottoscrivono entrambi i servizi un importante vantaggio economico (oggi con risparmi superiori ai 300 euro già nel primo anno di abbonamento rispetto all’acquisto disgiunto a listino) oltre che una maggiore praticità (attivazione coordinata, un unico conto mensile, un unico call center di riferimento). La proposta ha avuto un grande successo commerciale e ad oggi sono circa 500.000 gli italiani che hanno scelto l’offerta congiunta Fastweb e Sky. Proprio alla luce di questo successo e per il continuo convergere dell’intrattenimento premium con l’accesso a banda larga, le due società hanno deciso di rinnovare il loro accordo estendendo la gamma delle proposte incluse nel pacchetto congiunto: l’accordo si applicherà infatti alla totalità delle offerte di Fastweb e alla totalità delle proposte di intrattenimento di Sky.

Andrea Zappia, amministratore delegato di Sky Italia ha dichiarato: “Siamo molto soddisfatti di portare avanti e arricchire ulteriormente questa partnership con Fastweb, una collaborazione proficua che in questi anni ha portato un reale valore aggiunto a tanti nostri clienti. L’evoluzione dell’offerta Sky, oggi disponibile su più piattaforme e più device e sempre più ricca di grandi produzioni e contenuti esclusivi, rende sempre più appetibili per i consumatori proposte che combinano contenuti eccellenti con i servizi di telefonia e banda larga. Siamo convinti che il rafforzamento di questa partnership rappresenterà un driver importante per ampliare ulteriormente la nostra platea connessa a servizi on demand, che può godere al meglio della migliore offerta Pay TV in Italia.”

Alberto Calcagno, amministratore delegato di Fastweb, ha dichiarato: “In questi anni di collaborazione con Sky abbiamo trovato una perfetta e unica intesa di obiettivi: Fastweb ha portato la fibra ottica a 100 megabit al secondo al 30% della popolazione e ha appena varato il nuovo piano per raggiungere con velocità sino a 200 megabit al secondo il 50% della popolazione italiana, 13 milioni di famiglie e imprese. Da parte sua Sky ha sviluppato magistralmente nuove proposte e servizi interattivi, come My Sky e Sky Online, che rendono la banda larga essenziale. Siamo felici di continuare il cammino insieme, costruendo sul successo fin qui raggiunto e vogliamo estendere i vantaggi di questa partnership a sempre più italiani nei prossimi anni”.