Upa e Assorel definiscono le linee guida nella scelta di un’agenzia di relazioni pubbliche – DOCUMENTO

Il tema delle gare tra Aziende private e Agenzie è da sempre al centro dell’attenzione del sistema della Comunicazione. Anche per le Relazioni Pubbliche  è buona norma disporre di indicazioni chiare per un corretto svolgimento di una gara.

Per dare indicazioni più certe di buon comportamento su questa materia UPA e Assorel hanno elaborato un documento che fornisce le Linee Guida per una corretta e trasparente conduzione del processo di scelta delle Agenzie da parte dei committenti in occasione di una gara.
La consultazione è, a parere di entrambe le Associazioni, la forma più proficua per avviare la selezione di un’agenzia di P.R.. Se invece, per ragioni aziendali, occorre effettuare una gara è buona norma disporre di indicazioni per un corretto svolgimento della stessa.
Per venire incontro a questa esigenza le Associazioni delle Aziende e delle Agenzie di P.R., UPA e Assorel, hanno deciso di produrre un unico documento comune di riferimento con le linee guida nella scelta di un’agenzia di Rp (pdf): non si tratta di indicazioni impositive, essendo questo tipo di gare svolte tra privati, ma di principi condivisi fra Clienti e Agenzie.

I punti principali del documento riguardano:
· il numero di partecipanti ideale alla gara (3 Agenzie più quella uscente),
· l’indicazione delle Agenzie invitate a partecipare con un brief uguale per tutti e il più esaustivo possibile,
· i metodi e i criteri di valutazione dei progetti presentati che andrebbero anticipati dal Cliente, così come la segnalazione del Team dell’Agenzia che lavorerà sul progetto,
· i tempi di presentazione che dovranno essere congrui con le caratteristiche del progetto stesso,
· inoltre l’impegno e la complessità del progetto rendono consigliabile definire un rimborso spese su base forfettaria uguale per tutti.

 

– Leggi o scarica il documento con le linee guida Upa-Assorel nella scelta di un’agenzia di Rp (pdf)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Nel 2018 più di un’ora di tempo sarà spesa su video online. Previsioni Zenith: investimenti adv in crescita del 19%

Assocom stima il mercato adv a +1,9%, con la tv sotto il 50%. Hub Media: urge chiarezza su gare e auditor

Agcom, crisi editoria richiede ampia riflessione, in 10 anni perso metà del peso. Cardani: Sic vale 17,6 mld