11 maggio 2016 | 18:35

Utili in calo del 27% per Vivendi nel primo trimestre. Il direttore finanziario Philippe: ancora nessuna data per il closing su Premium

“Non sappiamo ancora quale potrà essere la data per il closing” sull’acquisizione di Mediaset Premium e lo scambio di azioni con Mediaset. Lo ha affermato il direttore finanziario del gruppo Vivendi, Hervé Philippe, durante la presentazione dei risultati trimestrali. “Ci stiamo lavorando, stiamo completando tutto il lavoro di due diligence, diremo di più più in futuro”, ha sottolineato.

L’amministratore delegato della media company francese, Arnaud de Puyfontaine, secondo quanto si legge sulle agenzie, ha invece ribadito che l’alleanza con Mediaset ha come obiettivo quello di “creare una presenza nei media nel sud dell’Europa”, che sia redditizia e faccia parte di una posizione “solida” del gruppo nella regione.

Hervè Philippe (foto Vivendi.com)

Per quanto riguarda i dati economici, Vivendi ha registrato utili in calo di oltre il 27%, a 99 milioni di euro. In particolare sui conti della società peserebbe l’impatto negativo per 41 milioni dell’accordo raggiunto negli Usa sull’annosa diatriba giuridica con Liberty media su uno scambio azionario avvenuto nei primi anni Duemila. Il fatturato è rimasto stabile a 2,49 miliardi di euro, con un risultato operativo in aumento del 4,5% a 228 milioni, e un Ebita in calo del 2,5% a 213 milioni. Le riserve di liquidità nette sono scese da 6,4 miliardi di euro al 31 dicembre 2015 a 4,8 miliardi, per effetto del pagamento di un dividendo ad interim di 1 euro per azione.