12 maggio 2016 | 16:32

“Inaspettata e poco elegante la diffida della Juventus sull’uso della ‘J’ nel nome del canale JPlanet”, dice Ravezzani: “sarebbe bastata una telefonata”. E ironizza: “e se adesso l’Atalanta chiedesse il copyright per la lettera ‘A’?”

Roberto Borghi – “Quando stavamo per partire con JPlanet ho avvisato il responsabile della comunicazione della Juventus, Claudio Albanese, il quale mi ha risposto una roba tipo: buono a sapersi, grazie. Per cui mai mi sarei aspettato di ricevere, due settimane dopo il varo del canale, una lettera degli avvocati del club torinese che ci intimavano di cambiare nome perchè l’uso della ‘J’ associata alla Juventus sarebbe una loro esclusiva“.

Fabio Ravezzani, direttore sport di Mediapason commenta così la sorpresa che ha colto lui, il direttore del canale Marcello Chirico, e tutti i giornalisti dei seguitissimi programmi sportivi del gruppo di Parenzo (a cominciare da ‘Qsvs’). “Il nome della nuova tv è stato scelto da Marcello ispirandosi a ‘J land’ il programma che conduce da un paio di anni sulle nostre reti. Non avendo mai avuto segnali da Torino abbiamo pensato che anche JPlanet potesse andare bene e invece no. Nella lettera degli avvocati si intima, infatti, anche il cambio del nome a ‘J Land’, programma della cui esistenza evidentemente si sono accorti solo ora”.

Fabio Ravezzani

Fabio Ravezzani

Per evitare di scatenare un contenzioso legale, un paio di giorni fa Mediapason – primo gruppo televisivo in Lombardia, guidato da Antenna 3 e Telelombardia – ha cambiato il nome di JPlanet in TopPlanet allineandosi ai suoi brand channel Top calcio 24 e Top Gusto. “La questione si sarebbe potuta risolvere con una telefonata che ci chiedeva cortesemente di cambiare nome, evitando inaspettate e poco eleganti prove muscolari”, dice Ravezzani che si consola con l’Auditel. “Il canale stava andando già molto bene, ma la pubblicità media e social che ha scatenato questa situazione ci ha fatto aumentare ancora un po’ gli ascolti che ieri, ad esempio, hanno superato i 500mila contatti” .

Resta la questione dell’uso esclusivo della ‘J’ quando in ambito calcistico si tratta il tema Juventus. “Abbiamo allertato i nostri avvocati, ma alla fine abbiamo deciso di lasciar perdere, anche se appare davvero strano che la Juve abbia questo tipo di esclusiva. E se l’Atalanta volesse mettere il copyright sulla ‘A’? Nessuno potrebbe più titolare un programma sportivo con quella lettera?”

Il logo di TopPlanet

Il logo di JPlanet