Manager

17 maggio 2016 | 16:01

Massimiliano Pogliani, amministratore delegato di Illycaffè

Massimiliano Pogliani è il nuovo amministratore delegato di Illycaffè Spa. Lo spiega una nota del gruppo del 17 maggio. L’assemblea di Illycaffè ha nominato per la prima volta un amministratore delegato esterno nell’ambito di un riassetto della governance che vede Andrea Illy riconfermato come presidente. La carica di vicepresidente è stata assunta da Marina Salamon.

Massimiliano Pogliani, ad di Illycaffè Spa

Massimiliano Pogliani arriva in Illy dopo 20 anni di esperienza in area marketing, commerciale e retail, maturati in aziende leader con marchi premium & luxury come Saeco/Gaggia (1998 – 2003), Nespresso (2003 – 2008), Nestlé Super Premium (2008 – 2012) e Vertu (2012- 2015).*

Francesco Illy entra in consiglio con l’incarico della brand equity, mentre Anna Belci Illy è riconfermata per la corporate reputation e gli acquisti strategici. Riccardo Illy rappresenterà in consiglio l’azionista unico, Gruppo Illy Spa.

Tra i consiglieri indipendenti, storicamente presenti nel consiglio di illycaffè, oltre a Marina Salamon, è stata confermata la presenza di Pierluigi Celli. I nuovi ingressi riguardano alcuni tra i più riconosciuti professionisti nei loro specifici ambiti di attività: Alberto Baldan, amministratore delegato de la Rinascente; Roberto Eggs, chief operating officer di Moncler; Douglas T. Hickey, commissario generale del Padiglione Usa a Expo Milano 2015.

Segretario e legal advisor viene riconfermato il professor avvocato Mario Cannata. Il collegio sindacale e l’organismo di vigilanza sono composti da Maurizio Dallocchio, Presidente, e da Umberto Picciafuochi e Michela Del Piero. Riconfermata inoltre la Presidenza onoraria di Anna Illy.

“Questo assetto – dichiara Andrea Illy – punta a valorizzare le diverse competenze imprenditoriali in seno alla famiglia, integrandole con straordinari talenti esterni, ma soprattutto completa il modello di Illy azienda a controllo familiare e conduzione manageriale. Da molti anni sostengo infatti che la crescita è un percorso obbligato e la ‘managerializzazione’ l’unica strada possibile per le imprese familiari italiane che abbiano raggiunto un certo livello di dimensione e complessità”.

Illycaffè ha inoltre annunciato i risultati relativi all’esercizio 2015, conclusosi positivamente con un fatturato consolidato a €437 milioni (in crescita del +12% rispetto all’anno precedente) e un incremento del +7% rispetto al 2014 del margine operativo lordo (EBITDA) che ha raggiunto la quota €66,4 milioni.