17 maggio 2016 | 17:53

Nasce il coordinamento dei Cdr del Gruppo Caltagirone editore. La nota della Fnsi: avrà il compito di tutelare giornalisti e collaboratori

Nasce il coordinamento dei comitati di redazione del gruppo Caltagirone editore. È stato costituito oggi dall’assemblea dei cdr di Corriere Adriatico, Gazzettino, Leggo, Mattino, Messaggero e Nuovo Quotidiano di Puglia riunitasi nella sede della Federazione nazionale della stampa italiana alla presenza dei vertici del sindacato nazionale e delle associazioni regionali di stampa di Lazio, Campania, Marche, Veneto e Puglia.

Il coordinamento espleterà i compiti previsti dal contratto nazionale, tutelando i giornalisti dipendenti e collaboratori di tutte le aziende del gruppo. Il nuovo organismo è formato da un rappresentante per ogni comitato di redazione scelto al suo interno. Ne fanno parte Marco Aldighieri (Il Gazzettino), Gerardo Ausiello (Il Mattino), Marco Lobasso (Leggo), Elena Panarella (Il Messaggero), Luca Regini (Corriere Adriatico), Francesca Sozzo (Nuovo Quotidiano di Puglia).

Il coordinamento, informa ancora una nota pubblicata sul sito della Fnsi, potrà convocare l’assemblea dei Comitati di redazione del gruppo ed è titolare dei diritti di informazione previsti dalla normativa in materia di decisioni e iniziative editoriali, strategiche e industriali che coinvolgano tutte o alcune delle aziende del gruppo. I Comitati di redazione potranno chiedere l’assistenza del coordinamento in presenza di vertenze che riguardino anche le singole testate e l’assemblea dei Cdr potrà demandare al coordinamento la conduzione e la gestione di vertenze collettive di gruppo, anche con l’assistenza delle associazioni regionali di stampa e della Fnsi.