Ennio Doris: la battaglia per la carta stampata è un segno di vitalità

“Finalmente ci si batte anche per la carta stampata, è un segno di vitalita’”. Lo ha detto il presidente di Mediolanum, Ennio Doris, nella serata del 17 maggio commentando le vicende che ruotano attorno all’azionariato di Rcs. Doris però si è astenuto da ogni giudizio: “Non sono in grado di esprimermi se meglio Cairo o meglio Bonomi”, ha detto. “Non ho i dati”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Rai: Laganà, Usigrai, Fnsi e Odg preoccupati per le parole di Di Maio: a rischio posti di lavoro; volontà di colpire il pluralismo

Open presenta la squadra di redattori: fotoreporter, videomaker, esperti di contenuti verticali e di esteri

Rai, arriva l’infornata di vice direttori dei tg. Presentati anche i piani editoriali