Ennio Doris: la battaglia per la carta stampata è un segno di vitalità

“Finalmente ci si batte anche per la carta stampata, è un segno di vitalita’”. Lo ha detto il presidente di Mediolanum, Ennio Doris, nella serata del 17 maggio commentando le vicende che ruotano attorno all’azionariato di Rcs. Doris però si è astenuto da ogni giudizio: “Non sono in grado di esprimermi se meglio Cairo o meglio Bonomi”, ha detto. “Non ho i dati”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

L’Ue apre un’indagine sull’acquisizione di Shazam da parte di Apple

Tribunale accoglie ricorso di Tim e Vivendi: no a revoca consiglieri

Giornalisti sempre più vecchi, età media da 47 a 58 anni. Casagit: “Frana occupazionale”