18 maggio 2016 | 11:52

Belpietro si congeda da ‘Libero’. “Questo è il mio ultimo articolo. L’editore ha deciso un avvicendamento alla guida del quotidiano”, scrive: mi faccio da parte

“Questo è il mio ultimo articolo per Libero. L’ editore ha deciso un avvicendamento alla guida del vostro quotidiano. Come in ogni giornale, l’ editore è sovrano e io mi faccio da parte.” Si conclude così l’editoriale di Maurizio Belpietro, l’ultimo scritto nella veste di direttore, pubblicato oggi su ‘Libero’.

Nel testo Maurizio Belpietro risponde a un lettore che chiede quale sia la posizione del giornale in merito al referendum costituzionale in programma il prossimo ottobre.  ”Non so cosa pensi la direzione di Libero, so che cosa pensa Maurizio Belpietro che fino a ieri sera di Libero era il direttore”, scrive il giornalista.

Maurizio Belpietro (foto Olycom)

Al momento non ci sono comunicazioni ufficiali da parte dell’editore sul nome del nuovo direttore, ma da più parti viene indicato il nome di Vittorio Feltri che, dovo aver ripreso da poco a scrivere su Libero, tornerebbe a dirigere il giornale da lui fonadato nel 2000 fa e diretto fino a qualche anno fa.
Dietro le dimissioni di Belpietro ci sarebbero contrasti legati alle politiche di riduzione dei costi e, come sottolinea anche ‘Il Sole 24 ore’, alla linea editoriale del giornale, nel cui futuro ci potrebbe essere anche una fusione con ‘Il Tempo’, il quotidiano romano che la famiglia Angelucci, gli stessi editori di ‘Libero’, vorrebbero rilanciare.