18 maggio 2016 | 15:54

Urgente l’approvazione in tempi brevi della nuova legge sull’editoria, dicono i vertici Fnsi. Servono regole chiare

“Il forte e autorevole richiamo del presidente del Senato, Pietro Grasso, alle autorità di vigilanza affinché sia evitato che i processi di fusione e di concentrazione avviati e le scalate alle aziende editoriali mettano a rischio il pluralismo dell’informazione non deve cadere nel vuoto”. Lo affermano in una nota Giuseppe Giulietti e Raffaele Lorusso, presidente e segretario generale della Federazione nazionale della stampa.

Nella foto, da sinistra: Raffaele Lorusso, segretario generale della Fnsi, e e Giuseppe Giulietti, presidente della Fnsi (foto Assostamparegionali.wordpress.com)

“È indispensabile che tutti gli organismi di vigilanza si attivino per garantire il rispetto del pluralismo dell’informazione e l’autonomia delle redazioni e rendere chiari e trasparenti gli assetti proprietari delle società editoriali”, hanno sottolineato i vertici Fnsi, ribadendo come in una fase di profonde trasformazioni serva “un quadro di regole chiare ed è per questo che diviene più che mai urgente l’approvazione in tempi brevi della nuova legge sull’editoria, prevedendo eventuali emendamenti che raccolgano l’appello del presidente Grasso“.