L’assemblea dei cdr e dei fiduciari della Rai chiede a direttori e giornalisti più equilibrio e completezza in vista delle comunali e del referendum

L’assemblea dei comitati di redazione e dei fiduciari della Rai, a quanto apprende l’Adnkronos, ha scritto e votato all’unanimità un documento, inviato ai vertici dell’Azienda e al Cda nel quale chiede “alla Rai e a tutti i direttori delle testate giornalistiche di assicurare il massimo equilibrio e la più corretta completezza di informazione in occasione delle prossime scadenze elettorali e referendarie”.

“La credibilità e quindi la forza del Servizio Pubblico – si legge – passa anche attraverso l’autorevolezza che dimostra in occasioni cruciali per il Paese. In particolare, in vista del referendum costituzionale, è indispensabile garantire pari rappresentazione a
tutte le posizioni in campo”.

“Le giornaliste e i giornalisti della Rai – è la conclusione del documento – rivendicano il pieno diritto di confrontarsi e discutere sui contenuti e sulla qualità di tutto ciò che mandano in onda, nel pieno rispetto dell’art.1 del nostro Statuto: ‘L’Usigrai si pone l’obiettivo di contribuire alla qualità del prodotto e alla tutela degli utenti del Servizio Pubblico radiotelevisivo'”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Facebook, nel 2017 raddoppiata la spesa per lobbying in Ue. Da 1,2 a 2,5 milioni di euro

Nbc entra nel consorzio OpenAp dove raggiunge Fox, Turner e Viacom

Formiche, Roberto Arditti nel Cda e direttore editoriale. Cresce l’ebitda di Base Per Altezza