L’assemblea dei cdr e dei fiduciari della Rai chiede a direttori e giornalisti più equilibrio e completezza in vista delle comunali e del referendum

L’assemblea dei comitati di redazione e dei fiduciari della Rai, a quanto apprende l’Adnkronos, ha scritto e votato all’unanimità un documento, inviato ai vertici dell’Azienda e al Cda nel quale chiede “alla Rai e a tutti i direttori delle testate giornalistiche di assicurare il massimo equilibrio e la più corretta completezza di informazione in occasione delle prossime scadenze elettorali e referendarie”.

“La credibilità e quindi la forza del Servizio Pubblico – si legge – passa anche attraverso l’autorevolezza che dimostra in occasioni cruciali per il Paese. In particolare, in vista del referendum costituzionale, è indispensabile garantire pari rappresentazione a
tutte le posizioni in campo”.

“Le giornaliste e i giornalisti della Rai – è la conclusione del documento – rivendicano il pieno diritto di confrontarsi e discutere sui contenuti e sulla qualità di tutto ciò che mandano in onda, nel pieno rispetto dell’art.1 del nostro Statuto: ‘L’Usigrai si pone l’obiettivo di contribuire alla qualità del prodotto e alla tutela degli utenti del Servizio Pubblico radiotelevisivo'”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Bonisoli: la riforma Ue del diritto d’autore non tiene conto dei progressi tecnologici

Italpress ricevuta da Papa Francesco per il suo trentesimo compleanno

La Fifa boccia l’idea della Liga di giocare partite negli Usa