25 maggio 2016 | 16:47

Torna il Wired Next Fest, in programma dal 27 al 29 maggio a Milano nei Giardini Montanelli. Più di 150 gli ospiti attesi per la manifestazione che quest’anno avrà come tema centrale il tempo

Torna il Wired Next Fest, il festival gratuito dedicato all’innovazione di Wired Italia, che il prossimo fine settimana (27-29 maggio) animerà i giardini Indro Montanelli con incontri, workshop e performance artistiche. “Wired Next Fest è un luna park dell’innovazione costruito su 4 leve: ispirazione, esperienza, approfondimento ed emozione”, ha detto Federico Ferrazza, direttore di Wired, raccontando la quarta edizione dell’evento. “Rispetto al passato ci sono alcuni elementi di discontinuità, a cominciare dal fatto che, dopo Milano, approderemo a Firenze il 17 e il 18 settembre. Punteremo molto sulla possibilità per i visitatori di fare esperienze dirette, tra droni, visori e stampanti 3d”. “In più per il 2016 abbiamo pensato di scegliere dei temi che fossero dei fili conduttori”, ha aggiunto ancora. “A Firenze si parlerà di bellezza, mentre a Milano abbiamo scelto il tempo, la quarta dimensione che più di tutte, viene stravolta dalle innovazioni”.

Nella foto, da sinistra: Federico Ferrazza, Cristina Tajani e Filippo Del Corno

Più di 150 gli ospiti che animeranno i vari incontri, da Julian Assange a Ferruccio de Bortoli, passando per Pif e Emis Killa. Ci sarà spazio anche per riflessioni politiche con Emma Bonino, che parlerà del tema dell’integrazione, i candidati sindaco per il comune di Milano, Giuseppe Sala e Stefano parisi, impegnati in un confronto a distanza, e il ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina, che illustrerà il futuro dell’area Exp, e per temi di economia, con il dibattito tra Renzo Rosso di Diesel e Lapo Elkann, che discuteranno di come il digitale sta cambiando le regole della creatività, del design e della comunicazione.
Due i principali eventi musicali, con il concerto dei Subsonica, che dal palco del festival venerdì 27 apriranno il loro tour per i 20 anni di carriera, e lo show di Marracash e Fabri Fibra, che sabato 28 si esibiranno per la prima volta insieme.

A patrocinare l’iniziativa sarà, ancora una volta, il Comune di Milano. “Nel corso di questa esperienza abbiamo riscontrato una sintonia che si è evoluta, diventando sempre più stretta, tra i temi affrontati durante le varie edizioni del festival e le politiche messe in atto dall’amministrazione comunale, a cominciare dalla questione delle smart cities e della sharing economy”, ha detto l’assessore alla politiche per il Lavoro, sviluppo economico, Università e ricerca Cristina Tajani. Un concetto ribadito poi dall’assessore alla cultura, Filippo Del Corno, che ha sottolineato anche come ormai anche per la politica sia necessario misurarsi con i temi dell’innovazione e della tecnologia.

Ventiquattro in tutto i partner dell’edizione in partenza, che registra la collaborazione di Audi e presenta tra i main sponsor Bnl, Enel, Vodafone e Sky. “Con tutti loro abbiamo lavorato sui contenuti, in modo da poter integrare la presenza dei loro prodotti con i temi affrontati e gli incontri in programma”, ha spiegato ancora Ferrazza.

- A questo link il programma completo della manifestazione