27 maggio 2016 | 13:43

Una campagna di crowdfounding per sostenere il reportage fotografico ‘Behind Zika Virus’. L’iniziativa del Festival dei Diritti Umani

Davanti a un’immagine non servono troppe parole. Racconta, parla e spesso riesce a lanciare un grido di dolore o di denuncia al posto di chi da solo non può farlo. Nell’ambito della sua prima edizione, il Festival dei Diritti Umani, in collaborazione con l’associazione Polifemo FotografiaFotografia&Informazione e Leica, ha lanciato un contest dal titolo ‘Io alzo lo sguardo’ aperto a fotografi professionisti per selezionare un progetto, dedicato ai diritti umani appunto, che sarà poi sostenuto e finanziato con una campagna di crowdfounding, aperta fino all’8 giugno.

‘Behind Zika Virus’ è il titolo del progetto scelto, presentato da Mirko Cecchi, fotografo che già ha raccontato il Sud America nei suoi scatti, e dedicato al tema del diritto alla salute. Tre gli argomenti che l’autore vuole affrontare, spostandosi tra dal nord est del Brasile al Salvador. Prima di tutto le condizioni in cui vivono le famiglie colpite da Zika, che se contratto da donne incinte, può provocare gravi danni al feto; la questione dell’aborto, non sempre grantito in queste zone; e infine le cause e le concause dello sviluppo del virus, che potrebbero essere legate anche all’uso di pesticidi da parte delle multinazionali nelle piantagioni.

A questo link le informazioni per sostenere il progetto

Guarda il video di presentazione