Google Foto compie un anno, tra 200 milioni di utenti attivi mensilmente e 24 miliardi di scatti archiviati come selfie

Ventiquattro miliardi di foto etichettate come ‘selfie’, oltre un miliardo e mezzo di animazioni, collage e ‘film’ creati a partire dagli scatti del cellulare e una quantità di immagini memorizzata pari a 13,7 petabyte: servirebbero 424 anni per guardarle una ad una. Sono i numeri di Google Foto, il servizio per conservare online le immagini e i video realizzati con lo smartphone, ma non solo, lanciato un anno fa da Big G.

Oggi gli utenti mensili hanno superato quota 200 milioni nel mondo annuncia la compagnia sul suo blog,  illustrando anche qualche funzione da poco introdotta, come la possibilità di cercare foto con una ‘emoji’, un’icona, la possibilità di creare album condivisi con la propria famiglia, o ancora di inserire chiavi di ricerca multiple.

Al momento il servizio consente di salvare una quantità illimitata di foto, rinunciando alla qualità originaria dello scatto. Tuttavia, secondo indiscrezioni raccolte dal sito Android Police, i possessori dei Google-phone Nexus potrebbero presto avere la possibilità di salvare quantità illimitate di foto nel formato originario.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Rai, ok del Cda a Foa presidente. La nomina ora passa dalla Vigilanza

MindShare si aggiudica la gara Ferrero, top spender da 130 milioni di euro

Enel X inaugura a Vallelunga il primo e-mobility Hub dove progettare mobilità elettrica