01 giugno 2016 | 17:21

Entro luglio Audiweb deciderà a chi affidare le nuove rilevazioni dell’audience online. Intanto trova una soluzione (provvisoria) per la misurazione del traffico dei contenuti nelle app di Facebook

Audiweb ha concluso la seconda fase del beauty contest indetto l’anno scorso per scegliere i soggetti che realizzeranno le nuove rilevazioni dell’audience online. Entro luglio si conosceranno i vincitori (o il vincitore).

Intanto Audiweb ha trovato una soluzione provvisoria alla questione della misurazione dell’audience dei contenuti all’interno delle app di Facebook (la mancanza di questi dati è uno dei difetti maggiori imputati alla attuale rilevazione stessa): a partire dai dati relativi al mese di luglio, che saranno diffusa all’inizio di settembre, sarà Nielsen a fornire una stima di questa particolare audience.
Marco Muraglia

Marco Muraglia

Di seguito il testo del comunicato stampa:
Audiweb annuncia la conclusione della seconda fase del beauty contest e l’avvio della fase finale per la selezione dei partner tecnici con cui sviluppare il progetto di evoluzione Audiweb 2.0.

Consegnate le proposte di progetto da parte degli operatori coinvolti, si avvia la fase dedicata alla valutazione delle proposte e alla scelta del partner o dei partner con cui realizzare il progetto Audiweb 2.0.

In attesa del più ampio e completo progetto di evoluzione del sistema Audiweb 2.0, è stata individuata la soluzione temporanea che consentirà di stimare l’audience dei contenuti degli editori fruiti tramite applicazione mobile di Facebook (in-app browsing). La soluzione adottata partirà con la rilevazione dei dati dell’audience online di luglio 2016 e sarà attiva solo fino al completamento del nuovo progetto Audiweb 2.0.

Milano, 1 giugno 2016 – Con la consegna delle proposte di progetto da parte degli operatori coinvolti, si è conclusa ieri la seconda fase del beauty contest e si avvia la fase finale dedicata alla valutazione delle proposte e alla scelta dei partner tecnici con cui sarà sviluppato il progetto di evoluzione Audiweb 2.0.

La seconda fase del beauty contest era stata avviata con la distribuzione del documento di RFP (Request for Proposal) ai soggetti operanti nel mercato dell’online measurement che avevano già partecipato alla prima fase del beauty contest, rispondendo al documento di RFI, (Request for Information).

Inoltre, in attesa di identificare il progetto di evoluzione del sistema Audiweb 2.0 e al fine di rispondere in modo rapido ed efficace alle esigenze più immediate del mercato, è stata individuata, in collaborazione con Nielsen, la soluzione temporanea che consentirà di attribuire anche agli editori le audience dei contenuti editoriali distribuiti tramite l’applicazione mobile di Facebook (in-app browsing & Instant Article).

La soluzione adottata, che partirà con la misurazione dei dati dell’audience nel secondo semestre 2016, è stata selezionata dal Consiglio di Amministrazione di Audiweb dopo aver valutato diverse possibili soluzioni e rappresenta una soluzione temporanea, attiva, per gli editori che ne faranno esplicita richiesta, solo fino al completamento del progetto Audiweb 2.0.

“Con la chiusura della seconda fase del beauty contest, possiamo procedere nei tempi previsti con l’analisi e le valutazioni tecniche delle proposte che ci sono state consegnate. Il nostro obiettivo è arrivare entro fine luglio, in accordo con il Consiglio di Amministrazione di Audiweb, alla scelta del partner o dei partner con cui realizzare il progetto Audiweb 2.0, così da essere pronti con il nuovo sistema di rilevazione entro i primi mesi del 2017”, dichiara Marco Muraglia, presidente di Audiweb.

“Intanto, abbiamo lavorato per individuare la soluzione più rapida ed efficace, da applicare e da adottare temporaneamente, per la corretta attribuzione dell’audience dei consumi in-app browsing, rispondendo in modo adeguato a un’importante esigenza del mercato”.

L’attuale sistema di rilevazione di Audiweb, basato su panel meterizzato, offre dati obiettivi sulla fruizione di internet da pc, smartphone e tablet, differenziando la navigazione via browser dalla fruizione via applicazioni. Per quanto riguarda i consumi di contenuti editoriali distribuiti via applicazioni mobile di terze parti, il sistema ad oggi in uso è in grado di rilevarli attribuendoli alla app di chi li distribuisce, non all’editore titolare del contenuto.

L’esigenza di misurare e attribuire più coerentemente queste audience è notevolmente cresciuta negli ultimi anni, in virtù delle nuove opportunità per gli editori di veicolare i propri contenuti attraverso le applicazioni dei social network e dell’utilizzo sempre più massiccio da parte degli utenti di device mobili e di applicazioni.

Oggi, ad esempio, l’audience online da mobile nel giorno medio ha superato l’audience da PC – 18,2 milioni contro 10,3 milioni di utenti di 18-74 anni a marzo 2016 -, il 74% del tempo online dei maggiorenni è da mobile e, più in dettaglio, il 63,6% del tempo totale è dedicato alla navigazione tramite applicazioni mobile.

La nuova survey per la stima delle audience e del traffico generati dalla fruizione in-app Facebook browsing è basata sull’elaborazione di due fonti di dati: le audience sono stimate sulla base dei dati forniti da Nielsen DAR (Digital Ad Ratings), mentre i dati di traffico (Page Views) sono derivati dall’instrumentazione del TAG Audiweb nelle pagine degli editori aderenti alla survey.

Questa survey offrirà i dati mensili di Page Views e di audience di tutti i brand degli editori che avranno aderito al servizio e, trattandosi di una soluzione temporanea, i dati prodotti non saranno collegati al dato Audiweb Database che resta la “currency” del mercato. I dati verranno distribuiti da Audiweb con frequenza mensile tramite il proprio sito web.

La rilevazione definitiva e completa di questo fenomeno sarà poi adeguatamente elaborata all’interno del nuovo impianto metodologico di Audiweb 2.0, in base al progetto finale che sarà realizzato.

- Leggi oscarica il comunicato stampa (.pdf), disponibile anche sul sito web Audiweb.it