La candidatura a sindaco di Giuseppe Sala frena la sua reputazione online dopo Expo. Peggiora a maggio anche il sentiment su Stefano Parisi. L’analisi di Reputation Manager

La candidatura di Giuseppe Sala a sindaco di Milano, non sembra aver giovato alla sua reputazione, almeno stando al sentiment rilevato sul web. Infatti, se durante i mesi dell’Expo il 46% dei contenuti on line su Sala aveva carattere positivo, dopo la sua discesa in campo con il PD per la corsa alle amministrative di Milano 2016, la percentuale di negatività raggiunge il 33%, superando le positività che sono al 22%, mentre il 45% è occupato da contenuti di carattere neutro.

Questo secondo quanto rilevato da Reputation Manager (www.reputazioneonline.it) , istituto italiano nell’analisi e misurazione della reputazione online dei brand e delle figure di rilievo pubblico, che ha monitorato i contenuti on line relativi a Giuseppe Sala su tutto il web per disegnare un quadro completo della sua reputazione (PDF).

Decresce anche la reputazione del rivale Stefano Parisi nel mese di maggio 2016. L’indice reputazionale complessivamente negativo nell’ultimo mese (-32,37), decresce in particolare nelle giornate del 4, 10, 18 e 23 maggio

Leggi o scarica l’analisi di Reputation Manager sulla reputazione di Giuseppe Sala (PDF).

 

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Facebook, nel 2017 raddoppiata la spesa per lobbying in Ue. Da 1,2 a 2,5 milioni di euro

Nbc entra nel consorzio OpenAp dove raggiunge Fox, Turner e Viacom

Formiche, Roberto Arditti nel Cda e direttore editoriale. Cresce l’ebitda di Base Per Altezza