Mercato

06 giugno 2016 | 17:32

Telecom Italia ed Ericsson lanciano il programma ’5G for Italy’ per la digitalizzazione del Paese

TIM ed Ericsson hanno siglato un accordo per avviare il programma ’5G for Italy’ per la ricerca e la realizzazione di progetti innovativi abilitati dalla tecnologia 5G, con l’obiettivo di accelerare la digitalizzazione del Paese.

Si tratta della prima iniziativa che intende aggregare industrie, istituzioni, università, centri di ricerca, amministrazioni locali e piccole e medie imprese per sviluppare e testare nuovi servizi e progetti pilota che si avvalgono della tecnologia 5G. I principali settori di analisi saranno, come spiega la nota stampa, le Smart City, l’Internet of Things, l’Industria 4.0, il Trasporto e la Smart Agricolture. L’accordo, annunciato il 6 giugno, consentirà di individuare i trend emergenti nel panorama del Paese e internazionale e di studiare nuove opportunità tecnologiche e di business che la tecnologia 5G introdurrà nel mercato a partire dal 2020.

Le nuove funzionalità del 5G abbracciano varie dimensioni, tra cui una grande flessibilità, requisiti energetici più bassi, maggiore capacità e larghezza di banda, sicurezza, affidabilità e incredibili velocità di trasmissione dei dati, nonché una minore latenza. Il programma ha già individuato alcuni progetti pilota da realizzare: dai sistemi di sicurezza per la gestione dei cicli e processi produttivi automatizzati, a quelli per il tracciamento logistico dei beni di lusso, dalle soluzioni dedicate alla mobilità delle merci durante le fasi di sbarco e imbarco nei porti, ai servizi broadband applicati all’automotive, fino alla gestione e al telemonitoraggio dei parametri sanitari dei pazienti, all’abilitazione di servizi video immersivi e alla cloud robotics per il settore manifatturiero.

Tra gli intenti della partnership anche la possibilità di accrescere le competenze delle due società sull’evoluzione delle attuali reti mobili verso il 5G, per indirizzare lo sviluppo di uno ‘standard’ 5G unico.