07 giugno 2016 | 16:10

Cambia (di nuovo) l’algoritmo di Facebook e questa volta le più penalizzate sono le media company: a maggio le visualizzazione dei post degli editori sono calate del 40%

Cambia l’algoritmo di Facebook e diminuisce la visibilità dei post delle media company. Secondo un’analisi della piattaforma SocialFlow, ripresa dal sito TheDrum, i contenuti condivisi dagli editori hanno raggiunto in media 68mila utenti, in diminuzione del 40% rispetto ai 117mila di gennaio. “Facebook sta costantemente modificando il suo algoritmo per andare incontro alle esigenze degli utenti” ha raccontato Jim Anderson, chief executive di SocialFlow, spiegando come le ragioni del cambiamento dipendano dalla volontà del social di privilegiare i post delle persone, nel tentativo di invogliare alla condivisione. Altro obiettivo del fantomatico algoritmo sarebbe anche quello di rendere più visibili i contenuti video.

Mark Zuckerberg

Mark Zuckerberg (foto Olycom)

Visti gli studi recenti che hanno ribadito la tendenza delle persone a utilizzare i social come prima fonte di informazione, gli editori non possono che essere allarmati da questo dato e dalle ricadute che le scelte di Facebook posso avere sulla visibilità dei propri post, a maggior ragione, ricorda il sito, considerando anche le notizie circolate nei giorni scorsi sull’organizzazione della sezione dei Trending Topics.