09 giugno 2016 | 11:16

Slitta l’approvazione di palinsesti e nomine nel Cda Rai. Verdelli presenta le linee guida per l’offerta informativa e la sua squadra

Dal bilancio degli ascolti nella stagione 2015/16, al lavoro dei direttori di rete per la definizione dei palinsesti, passando per il piano per l’offerta informativa di Carlo Verdelli. Questi i temi affrontati nel corso del Cda Rai dell’8 giugno. Dal punto di vista degli ascolti la stagione televisiva appena conclusasi ha visto  ”la Rai in ottima salute”, ha detto il dg Campo Dall’Orto ricordando “come nelle 24 ore il Servizio pubblico televisivo abbia registrato uno share medio complessivo del 37,6%: Rai1 resta di gran lunga la rete con i maggiori ascolti con il 17,7%, mentre Rai3 e Rai2 si confermano come terzo e quarto canale più seguiti in Italia, rispettivamente con il 6,8 e il 6,7%”.

Antonio Campo Dall’Orto (foto Olycom)

Buoni anche i numeri dell’offerta specializzata del Gruppo che, ha detto il dg, “si conferma tra le più apprezzate in assoluto con il 6,5%. Analizzando la fascia di prima serata i valori assoluti Rai sono ancora più elevati con il 38,6% di share medio complessivo e con Rai1 che si conferma indiscusso primo canale nazionale con il 19,1%”. Campo Dall’Orto parlato anche dei numeri di Rai Pubblicità, che vede gli ultimi 10 mesi con un segno sempre positivo. “Nel periodo gennaio-maggio”, specifica poi una nota, “la concessionaria del Servizio pubblico registra per il 2016 un aumento del 5,1% rispetto all’anno scorso anche attraverso una strategia di prezzi crescenti. L’aumento di budget previsto per quest’anno dovrebbe salire al 6%, una percentuale pari a 3 volte la crescita complessiva del mercato pubblicitario”.

Nel corso dell’incontro è intervenuta anche Eleonora Andreatta, il direttore di Rai Fiction, che ha parlato di “dati positivi di una stagione che ha registrato un costante crescendo di ascolti riuscendo a coinvolgere un pubblico sempre più vasto anche con storie di grande valore civile. Da settembre 2015 a maggio 2016 le serate di fiction in prima visione su Rai1 sono state 121 e hanno totalizzato un ascolto medio pari a 5,3 milioni con uno share del 21%”.

Al Cda è stata inoltre illustrata la nuova strategia complessiva della fiction e le nuove produzioni che andranno ad interessare anche Rai2, Rai3 e Rai4 con prodotti coerenti con le identità dei singoli canali, anche se il via libera definitivo ai palinsesti potrebbe arrivare a fine mese, poco prima della presentazione del 28 giugno a Milano. Discusse anche le linee guida di sviluppo elaborate da Carlo Verdelli riguardo la trasformazione dell’offerta informativa Rai in una chiave più coerente con le esigenze contemporanee. Verdelli ha poi presentato la sua squadra, che vede Francesco Merlo al suo fianco, ma da collaboratore in quanto pensionato, come solo vicedirettore Pino Corrias, Diego Antonelli caporedattore area digital e la new entry Loris Mazzetti, che lascia la squadra di Fabio Fazio. Slittano anche le nomine nei telegiornali, che, attese subito dopo i ballottaggi, non dovrebbero arrivare prima di luglio.

Il Cda si è quindi concluso con la presentazione delle novità della Direzione Digital di Gian Paolo Tagliavia che verranno proposte al pubblico nei prossimi mesi.