Nessuna categoria

09 giugno 2016 | 17:54

Rallenta il mercato delle app, con i download diminuiti del 20% a maggio solo in America. Resistono Uber e Snapchat, cresciute del 100% in un anno

I nostri telefonini sono stracolmi di app, molte delle quali spesso inutilizzate, e ne scarichiamo sempre meno di nuove. A ribadirlo ci ha pensato un rapporto della banca d’investimento giapponese Nomura, riportato dal sito Recode, che ha fotografato le principali tendenze registrate nel mondo delle app nell’ultimo mese. A maggio i download delle 15 principali applicazioni sono calati in media del 20% negli Stati Uniti rispetto ad un anno fa. WhatsApp, Messenger, Facebook, hanno registrato un calo nel numero dei download, come del resto è successo anche a YouTube, Instagram o Spotify.

Valori leggermente diversi se si guarda il resto del mercato mondiale, dove si è registrata si una crescita, ma limitata al 3%.

Le uniche due eccezioni che sono riuscite a sfuggire al trend sono Uber e Snapchat, che a maggio hanno registrato notevoli crescite rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, con tassi, in entrambi i casi superiori al 100%.

I mercati avanzati, sottolineano gli analisti, sono dunque praticamente saturi e gli utenti hanno già le applicazioni di cui hanno bisogno e non ne cercano di altre. In ogni caso, ricorda il report, il numero di download non può essere considerato un parametro completo per giudicare lo stato di salute di un’app. Basta guardare l’esempio di Facebook: il tasso di crescita starà rallentando, ma può comunque contare su oltre 1,6 miliardi di utenti. Un pò difficile riuscire a trovarne di nuovi.