Il Cda di Enel prende atto dell’esclusiva per il negoziato Open Fiber-Metroweb. Per la due diligence c’è tempo fino al 3 luglio

Il Cda di Enel, presieduto da Patrizia Grieco, ha preso atto nel corso della riunione odierna dell’avvio di trattative in esclusiva tra la società e F2i e Cdp Equity/Fsi Investimenti, soci di Metroweb, volte a un’eventuale integrazione tra la controllata Enel Open Fiber (Eof) e la stessa Metroweb. Tali trattative si inseriscono nell’ambito delle iniziative di sviluppo del business di Eof. Lo rende noto l’Enel in un comunicato.

Francesco Starace, amministratore delegato di Enel (Foto: Olycom)

Nel corso del periodo di esclusiva, che scade il 3 luglio 2016, si legge nella nota, “è prevista l’effettuazione di un’attività di due diligence usuale per questo tipo di operazioni e le parti negozieranno la struttura dell’eventuale integrazione assumendo una valorizzazione dell’enterprise value di Metroweb pari a 814 milioni di euro”.

L’operazione rimane subordinata all’approvazione del Cda di Enel, previo motivato parere non vincolante del Comitato Parti Correlate. Si segnala difatti a tale ultimo riguardo che, in base alla disciplina Consob di riferimento e all’apposita procedura attuativa adottata in ambito aziendale, l’integrazione in questione si qualifica sotto il
profilo dimensionale quale operazione di ”minore rilevanza” con parti correlate.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Cristiano Ronaldo si presenta alla Juventus: “voglio essere il migliore dentro e fuori dal campo”

Fieg: da settembre confronto su rassegne stampa in tv e web. Riffeser: pubblicazione avvisi gara è investimento necessario

A Patrizia Carrarini da settembre la comunicazione di Am Investco Italy