10 giugno 2016 | 11:53

Preoccupati per l’incertezza sulle scelte editoriali. La redazione del Tg2: no a un direttore esterno all’azienda

Preoccupazione per “l’incertezza sulle future scelte editoriali che potrebbero riguardare la testata” e la richiesta di continuare sul percorso di innovazione intrapreso. La redazione del Tg2 prende così posizione in una nota, ribadendo il suo no all’ipotesi della nomina di un direttore esterno alla Rai.

“La redazione del Tg2 intende difendere la propria identità, i propri spazi informativi e i lavoro fin qui svolto, premiato dagli ascolti tra i più alti della rete. I risultati raggiunti sono frutto di un impegno straordinario e continuo della redazione, che opera in condizione di sofferenza di linee”.

Marcello Masi

“Il Tg2″, si legge ancora nella nota, “chiede che il percorso di innovazione avviato 5 anni fa da Marcello Masi – con gli approfondimenti e la valorizzazione delle rubriche – non venga interrotto, e riconosce al Direttore la solidità del lavoro fatto. Per questo l’Assemblea del Tg2 chiede all’Azienda mezzi e risorse per proseguire sulla strada intrapresa”.