Axel Springer continua a investire nel digitale. L’editore tedesco compra Emarketer per 242 milioni di dollari. Ampliata l’offerta di contenuti a pagamento

Axel Springer compra Emarketer. Come riporta la Reuters, l’accordo è stato chiuso a 242 milioni di dollari per il 93% della società di ricerca e analisi dati in ambito digitale. Le rimanenti quote restano in mano ai fondatori e al management.

Mathias Doepfner (foto Olycom)

Mathias Doepfner, presidente e ceo di Axel Springer (foto Olycom)

La decisione di rilevare Emarketer, spiega Bloomberg, si giustifca con una strategia del gruppo editoriale tedesco che da tempo ha deciso di scommettere sui media digitali. Grazie a Emarketer, “rafforziamo anche l’offerta di contenuti a pagamento”, precisa Axel Springer.

Inoltre, con Emarketer, che ha un Ebitda pari a 13,5 milioni di dollari a fronte di un fatturato pari a 45,5 milioni nel 2015, Axel Springer si assicura i contatti di circa 200mila iscritti alla newsletter e la visibilità di 5.300 citazioni su 2.392 testate a maggio 2016.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Rai, lunedì la ratifica del nuovo Cda. A seguire ad e presidente designati dal Consiglio dei ministri

Agcom, osservatorio media 1° trimestre: quotidiani in calo (-8,2%); tv maluccio Rai e Mediaset, cresce La7; boom social di Instagram

Radio, i nuovi dati di ascolto Ter online il 24 luglio. Rilevato il primo semestre 2018