14 giugno 2016 | 10:44

Sarà Phd il centro media di Volkswagen a partire dal 2017. La casa di Wolfsburg, che investirà oltre 2 miliardi in comunicazione, scommette su digitale e campagne adv targettizzate

Sarà Phd il centro media di Volkswagen per l’anno prossimo: l’agenzia, che può vantare già tra i suoi clienti realtà del alibro di Canon, Expedia, Google, Hp e Unilever, si è infatti aggiudicata la gara per il media planning e media buying globale della casa automobilistica di Wolfsburg.

Mike Cooper, ceo di Phd

Sono otto i marchi del Gruppo di cui Phd dovrà gestire la comunicazione a partire da gennaio 2017 in 35 mercati: Volkswagen, Audi, Seat, Skoda, Porsche, Bentley, VW Commercial Vehicles e Man. Volkswagen, ricorda un comunicato di Phd, diventerà quest’anno la più grande casa automobilistica e ha in programma di fatturare oltre 2,2 miliardi di euro in comunicazione. Il che ne fa la quinta azienda a livello globale per investimenti in adv.

Il centro media che, dopo aver scalato il mercato Uk, si è affermato a livello globale fino a contare più di 4mila dipendenti in oltre 80 paesi di tutto il mondo, oggi fa parte dell’universo di Omnicom Media Group.

Mentre Volkswagen è, secondo dati Nielsen, il terzo spender sul mercato italiano con un investimento pari a 105,5 milioni, in crescita del 3,2% rispetto al 2014.

Mark Holden, worldwide strategy & planning director di Phd

Phd “ha vinto e convinto tutti i marchi del Gruppo”, spiega Volkswagen in una nota, dimostrando sensibilità ai “trend del momento nella gestione dei media” e di poter offrire “un’ampia gamma di servizi strategici su base globale”.

La casa automobilistica ha anche dichiarato di aver apprezzato, in particolare “le nuove possibilità di sviluppo offerte nel digitale e i nuovi metodi di targeting delle campagne su gruppi specifici”. Elementi che, secondo Volkswagen, “saranno centrali nella pianificazione media”.

Alla fase finale della gara erano giunte, oltre al centro media di Omnicon Media Group, l’uscente MediaCom (Wpp Group) e Mediabrands (IPG). Phd, peraltro, ha già lavorato per Volkswagen, occupandosi dei brand Bentley e Porsche a livello globale, così come di Seat nel mercato britannico.