Mercato

16 giugno 2016 | 11:32

Class Editori presenta la Moving tv agli investitori, la televisione rivolta a chi fa almeno due spostamenti al giorno. A breve arriverà anche l’app

Si è tenuta ieri a Milano, presso Samsung Smart Arena, la presentazione di Class Editori e di Telesia dal titolo, “La TV del Daytime”, durante la quale Angelo Sajeva, presidente di Class Pubblicità e consigliere per le strategie e lo sviluppo di Class Editori, Marcella Bergamini, che gestisce il marketing strategico e operativo di Class Pubblicità, e Gianalberto Zapponini, vicepresidente di Class Pubblicità e amministratore delegato di Telesia, hanno presentato agli investitori, agenzie e centri media la Moving tv di Class, che riunisce, la tv degli Aeroporti, la tv della Metropolitana, la tv degli Autobus e la tv delle Autostrade.

Una tv che opera “con la velocità di un quotidiano”, ha esordito Sajeva e che “non chiede dei tempi lunghi di preavviso alle aziende che scelgono di comunicare con noi, rispondendo sia alle esigenze di chi pianifica sul medio-lungo termine sia di chi ha bisogno di comunicare con tempi rapidissimi”.

“La Moving tv di Class Editori e Telesia riempie i buchi che ci sono nell’offerta televisiva tradizionale, coprendo le esigenze di informazione e intrattenimento del target in movimento”, ha concluso Sajeva, “ci posizioniamo, così, in un modo che è unico nel panorama italiano dei media”.

“Durante Expo 2015 la Moving tv ha tratto benefici sostanziali dall’afflusso di persone in città, con un picco del +40% fra maggio e giugno e una chiusura in aumento del 15% a fine anno (2015)”, ha aggiunto Bergamini. E “nel periodo gennaio-aprile (2016) i passeggeri in arrivo sono aumentati del 5,8%, gli ingressi nei musei sono cresciuti del 20%, il numero dei passeggeri Atm è aumentato del 2,5%”.

“Ci rivolgiamo a quel target di 10 milioni di italiani che effettuano almeno due spostamenti al giorno, stando fuori di casa almeno 9 ore”, ha precisato Bergamini. Mentre Zapponini ha ricordato come Telesia sia stata la prima società in Europa a installare i formati più grandi disponibili sul mercato (65 pollici) e che ora sta installando quelli più grandi disponibili per i luoghi pubblici (82 pollici).

Fra le altre componenti ad elevata tecnologia che rendono unica la Moving TV, “la creazione di contenuti geo-localizzati: oggi i nostri telespettatori vedono dei contenuti pensati per il luogo in cui si trovano mentre ne fruiscono, con grande vantaggio nella capacità del mezzo di attirare e mantenere la loro attenzione”, continua Zapponini, che preannuncia un’ulteriore novità, il lancio entro la fine dell’anno dell’app di Telesia, che renderà disponibile un mondo di servizi e contenuti innovativi e interattivi.