Mercato

21 giugno 2016 | 18:27

Accordo tra Intesa Sanpaolo e Gruppo 24 Ore con un’offerta formativa dedicata alla trasformazione delle Pmi italiane

Un’offerta formativa pensata per sviluppare le competenze e la trasformazione dei modelli di business del tessuto imprenditoriale del nostro Paese. Questo il cuore dell’accordo, annunciato il 21 giugno a Milano nel corso della Tavola Rotonda ‘Innovazione e formazione: le leve per la crescita delle PMI’, tra Intesa Sanpaolo e il Gruppo 24 Ore attraverso 24 Ore Business School, che ha al suo centro la formazione di imprenditori, manager d’impresa e giovani generazioni, su tutto il territorio italiano.

“La crescita del nostro paese e il suo sviluppo passano attraverso i giovani, che devono essere i protagonisti del rilancio e i destinatari della nostra scommessa sul futuro”. “Soltanto attraverso la formazione, intesa come strutturato programma di interventi per l’individuazione delle strategie per l’azienda e per lo sviluppo del business si arriva alla trasformazione culturale, digitale e all’apertura verso i nuovi mercati”, ha spiegato Stefano Barrese, Responsabile Divisione Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo.

“Con questo accordo intendiamo contribuire, sostenere e diffondere nell’economia reale di questo Paese la cultura dell’innovazione, soprattutto presso il tessuto delle piccole e medie imprese e dei professionisti”,  ha aggiunto l’ad del Gruppo 24 Ore Gabriele Del Torchio.

Nella foto, da sinistra Stefano Barrese, Responsabile Divisione Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo, e Gabriele Del Torchio, ad del Gruppo 24 Ore

L’offerta, spiega la nota stampa, prevede un nucleo di master trasversali sulle tematiche aziendali e digitali, ed una serie di percorsi che, fanno leva sui valori del nostro patrimonio nazionale: artigianato, design, lusso, turismo, agrifood e beni culturali. L’obiettivo finale è di formare competenze trasversali a tutte le PMI e contemporaneamente investire negli asset del Made in Italy riconosciuti a livello internazionale. L’accordo entrerà nel vivo a partire da settembre, quando partiranno le prime aule dei Master specialistici in aula e on line, a numero chiuso e frequenza obbligatoria con attestato di frequenza. I master in aula avranno una durata di 2 mesi, articolati in 5 week end (venerdì e sabato) con presenza in aula e lavoro su piattaforma on line. Le prime città coinvolte sul territorio saranno Ancona, Bari, Catania, Firenze, Napoli, Padova, Parma, Torino, Vicenza.