27 giugno 2016 | 13:44

Danilo Pellegrino nuovo ad di Fininvest al posto di Pasquale Cannatelli

Cambio al vertice di Fininvest. Danilo Pellegrino, già direttore generale della società, diventa amministratore delegato al posto di Pasquale Cannatelli, che assume la carica di vicepresidente. La staffetta è stata decisa dal Cda riunito al termine dell’assemblea sotto la presidenza di Marina Berlusconi. Nel board, confermato per intero, rientra Bruno Ermolli.

Milanese, 59 anni, Danilo Pellegrino assume l’incarico di amministratore delegato dopo aver ricoperto per 13 anni quello di direttore generale. Da 28 anni in Fininvest (proveniva dalla Magneti Marelli del Gruppo Fiat dove era arrivato alla carica di responsabile del controllo di gestione), il manager ha occupato varie posizioni nell’area del controllo di gestione, fino alla nomina nel 1999 a direttore amministrazione, pianificazione e controllo e, quattro anni dopo, a direttore generale.

Danilo Pellegrino, ad di Fininvest (Foto di Massimo Sestini)

 

Dal 2012 fa parte del Cda di Fininvest e dal 2013 di quello di Arnoldo Mondadori Editore, oltre a ricoprire altri incarichi nel gruppo del Biscione. Negli ultimi mesi ha seguito da vicino, in particolare, le trattative per la cessione di una quota del Milan. I nuovi incarichi sono stati decisi – si sottolinea negli ambienti Fininvest – in una linea di continuità.

Pellegrino prende il posto di Pasquale Cannatelli, che, dopo 13 anni, lascia la carica di a.d per assumere quella di vicepresidente. Nel gruppo dal 1997 dopo esperienze in Farmitalia e Alitalia, Cannatelli, 68 anni, grazie all’esperienza professionale e alla conoscenza del gruppo sarà chiamato a fornire un supporto strategico per le scelte più importanti della holding guidata da Marina Berlusconi.