11 luglio 2016 | 16:12

Rai e Politecnico di Milano firmano un accordo strategico per l’innovazione e lo sviluppo di contenuti crossmediali. E il dg, Campo Dall’Orto, annuncia: in autunno, grazie a Qualitel, produrremo dati ed eleborazioni mensili

di Emanuele Bruno – Hanno firmato davanti alla stampa e agli studenti, a Milano, nella storica sede di Corso Sempione della Rai. Si voleva sancire l’importanza strategica della collaborazione di due istituzioni che hanno tra i principi delle rispettive carte fondative il dover lavorare per lo sviluppo del Paese.

Il rettore del Politecnico di Milano, Giovanni Azzone, e il direttore generale della Rai, Antonio Campo Dall’Orto, hanno siglato un patto triennale di collaborazione scientifica tra le due realtà.

 

Saranno le facoltà d’ingegneria gestionale, biomedica ed informatica, in particolare, lato Politecnico, che il primo anno entreranno in relazione operativa con il Centro di produzione di Milano, la struttura marketing, quella digital e poi la concessionaria di pubblicità e, direttamente, l’ufficio di direzione di Campo Dall’Orto in alcune aree specifiche.

L’accordo dovrebbe in particolare generare progetti inerenti l’innovazione dei processi produttivi, lo sviluppo di contenuti crossmediali, l’analisi delle segmentazioni e dei nuovi comportamenti del pubblico, la messa a punto di interfaccia originali e l’uso delle opzioni rese disponibili dalle tv connesse per ridurre il digital divide e la resistenza al nuovo di un’ampia fetta del Paese.

In margine all’incontro, Capo Dall’Orto ha annunciato che dal prossimo autunno in casa Rai il servizio Qualitel inizierà a produrre dati ed elaborazioni mensili e che questi diverranno uno strumento di riferimento nelle scelte editoriali del management e dei direttori.