Negli Usa spopola l’app Pokémon Go. In media spesi più di 30 minuti al giorno a caccia di mostriciattoli (VIDEO + INFOGRAFICA)

A breve sarà diffusa a livello globale, ma intanto letteralmente spopola negli Usa. Si tratta di Pokémon Go, la nuova app dedicata ai mostriciattoli inventati da Nintendo negli anni ’90, che permette di giocare nel mondo reale facendo leva sulla realtà aumentata, dotandosi di un qualsiasi smartphone o tablet.

John Hanke, ceo di Niantic Labs

La dinamica di gioco dell’app sviluppata da Niantic Labs è relativamente semplice e prevede una ricerca nel mondo reale di Pokémon virtuali. E così, battendo record su Record, Pokémon Go ha scalato le classifiche diventando l’app più uilizzata negli Usa

 

La diffusione del gioco, inoltre, ha avuto inaspettate conseguenze sociali, come nel caso di una ragazza del Wyoming che si è imbattuta in un cadavere mentre gironzolava in un parco alla ricerca dei Pokémon. Nel Missouri, però, la polizia ha scoperto teenager che usavano la geolocalizzazione del gioco per derubare delle persone.

Niantic Labs è in questi giorni alle prese con la soluzioine di problemi connessi al funzionamento, alla sicurezza e alla privacy.

Disponibile dal 6 luglio negli Usa, in Australia e in Nuova Zelanda, Pokemon Go uscirà anche in Canada, Europa e Sud America.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+

Articoli correlati

Potenza degli influencer. Un tweet di Jenner fa perdere a Snapchat 1,3 miliardi

Lotti: il problema della Serie A era il valore troppo basso. L’assegnazione dei diritti a Mediapro fa ben sperare

Cairo: dal mio arrivo in Rcs, nel 2016, debito sceso di 8 milioni ogni mese