15 luglio 2016 | 18:15

Il Salone del Libro a Milano? Motta (Aie): tra noi e le istituzioni meneghine c’è comunanza di intenti. Del Corno: saremmo alleati leali, ma rispettiamo la loro scelta

“C’è stata assoluta coincidenza di intenti sul nostro progetto e abbiamo capito che le istituzioni milanesi sono assolutamente pronte e disponibili a sostenere” il Salone del Libro. Lo ha detto il presidente dell’Aie, Federico Motta, dopo l’incontro con l’assessore alla Cultura del Comune di Milano, Filippo del Corono, sul futuro del Salone del Libro.

Federico Motta, presidente Aie (Foto: Olycom)

Un “incontro interessante”, ha detto Motta, “rimaniamo in attesa del documento di Torino, che a questo punto pensavamo di avere già in mano”.

“Oggi l’Aie sta valutando diverse opzioni e noi abbiamo dimostrato la disponibilità della città di Milano a collaborare, ma le valutazioni le faranno loro in totale autonomia”, ha precisato Del Corno. “Milano c’è” e mette sul tavolo “tutto ciò che ha fatto in questi anni sul tema della diffusione della lettura”, come ad esempio il Patto per la lettura, “un’esperienza che in Italia si svolge solo a Milano”, ha sottolineato Del Corno.

L’incontro “è servito anche a conoscere meglio il progetto di Aie, che è di grande diffusione della lettura a livello nazionale”, ha concluso Del Corno, che incalzato sulla possibilità di portare a Milano il Salone del Libro, ha detto: “se la scelta migliore sarà Milano, noi li accompagneremo come alleati molto leali. Se faranno valutazioni diverse, con la stessa lealtà, rispetteremo la scelta e cercheremo di mettere ciò che abbiamo a disposizione per far sì che la lettura sia al centro dello sviluppo culturale del nostro Paese”.