18 luglio 2016 | 16:43

Il compito del servizio pubblico è raccontare i fatti e le ricorrenze, dice il dg Rai, Campo Dall’Orto: da Nizza alla Turchia, se ne esce solo se sappiamo chi siamo

“Il nostro compito è raccontare e le ricorrenze sono occasioni perché il racconto sia sempre vivo e attivo nell’interazione con la società civile. L’impegno deve essere costante in una società che riceve tanti stimoli, anche drammatici”. Parla così il direttore generale della Rai, Antonio Campo Dall’Orto, presentando nella sede Rai di Viale Mazzini, il film documentario di Ruggero Cappuccio, ‘Paolo Borsellino Essendo Stato’, in onda domani alle 21:30 su Rai Storia e alle 23:15 su Rai1, nel giorno dell’anniversario della strage di Via D’Amelio a Palermo, dove ha perso la vita il giudice Borsellino.

Antonio Campo Dall’Orto (Foto: Olycom)

“Questo documentario – ha aggiunto Campo Dall’Orto – è particolarmente importante non solo per il significato di servizio pubblico ma per quello che sta accadendo in questi ultimi tempi, da Dakka allo scontro dei treni, da Nizza alla Turchia”. Secondo il dg Rai, infatti, “c’è una relazione diretta tra il dovere di raccontare e quanto ci accade intorno perché da questi momenti se ne esce solo se sappiamo chi siamo”.