25 luglio 2016 | 16:30

Al via domani le negoziazioni sul mercato inglese per Sec

Fissato per domani, martedì 26 luglio, l’avvio delle negoziazioni sull’Aim di Londra per Sec, la società attiva nel mercato italiano dei servizi di advocacy, pr e comunicazione integrati. L’ammissione alla quotazione, datata 25 luglio, spiega la nota stampa, è avvenuta a seguito di un collocamento privato tramite un aumento di capitale sociale a pagamento in via scindibile e con esclusione del diritto d’opzione, riservato a investitori professionali, di n. 2.221.975 azioni ordinarie di nuova emissione prive di valore.

Il prezzo unitario delle azioni del collocamento è stato fissato in 1,51 Sterline (1,80 Euro). La capitalizzazione dell’Emittente prevista alla data di inizio delle negoziazioni è quindi pari a 22 milioni di euro. L’operazione si completerà con un aumento di capitale, in via gratuita e scindibile, per un importo pari a massimi 675.000 Euro nominali, mediante l’emissione di n. 675.000 azioni ordinarie, prive di valore nominale, aventi le medesime caratteristiche di quelle in circolazione, da assegnare quale piano di stock grant riservato ai dipendenti.

Fiorenzo Tagliabue, presidente e fondatore della Sec

Il controvalore complessivo delle risorse raccolte attraverso l’operazione è di oltre 4 milioni di Euro. Il flottante della società post quotazione sarà pari a circa il 20% del capitale sociale.

Soddisfatto Fiorenzo Tagliabue, ceo e fondatore della società. “Seppure in un momento di forte volatilità dei mercati, tale da aver dissuaso più di una realtà dalla quotazione”, ha detto, “abbiamo deciso di proseguire nel processo di apertura al mercato, realizzando la prima ipo a Londra dopo la Brexit, convinti che la bontà dei nostri fondamentali e la credibilità del nostro progetto di sviluppo sapranno attrarre interesse da parte degli investitori”.

“L’operazione ci consente innanzitutto di acquisire una ‘visibilità’ coerente con il posizionamento internazionale che abbiamo sin qui perseguito e realizzato, grazie alle acquisizioni condotte in Belgio, Spagna e Germania, e che le risorse raccolte con l’Ipo ci permetteranno di accrescere con ulteriore slancio”.

“L’operazione”, ha aggiunto Cesare Valli, managing director, “rappresenta anche una significativa evoluzione in termini di governance della società che, con la quotazione, si avvia a trasformarsi in una vera e propria public company, con una partecipazione sempre più significativa di quanti collaborano con noi, in Italia e all’estero, che, da oggi, divengono il secondo azionista di SEC”.

Nell’operazione di ammissione alle negoziazioni su AIM UK, specifica ancora la nota, Sec è stata assistita da UBS Italia, in qualità di financial advisor; WH Ireland, in qualità di nomad e broker; Integrae SIM, joint bookrunner e placing agent; Nctm per la parte legale per l’Italia e Gowling WLG e Hill Dickinson per i profili UK; BDO UK e BDO Italia in qualità di revisori.

Contestualmente all’avvio dell’Ipo, entra in carica il nuovo Consiglio di Amministrazione per il triennio 2016-2018, del quale fanno parte Luigi Roth, indipendente, che assume la carica di presidente; Fiorenzo Tagliabue, ceo; Nigel Payne, David Mathewson, consiglieri indipendenti; Tom Parker e Cesare Valli, managing Director, Anna Milito, cfo. La prima riunione è prevista a Milano il prossimo 28 luglio.