Mercato

25 luglio 2016 | 10:42

Al via una partnership tra Tim e Autogrill per portare il WiFi gratuito all’interno delle aree di ristoro sulle autostrade italiane

Al via la partnership tra Tim e Autogrill per dare la possibilità ai viaggiatori di utilizzare il Wi-Fi nelle aree di ristoro presenti lungo la rete autostradale italiana. Già a partire dal mese di luglio il servizio sarà reso disponibile nei primi 100 punti vendita, per essere poi esteso successivamente a tutte le aree interessate entro la fine dell’anno. Il progetto prevede complessivamente la copertura di circa 350 aree di sosta Autogrill con connettività Internet Wi-Fi basata sulle reti ultrabroadband di Tim 4G, 4G Plus e NGN, erogata attraverso oltre 600 access point forniti da Cisco, partner tecnologico dell’iniziativa, e basati su soluzioni Cisco Meraki.

Il servizio, che, stando alle stime potrà essere utilizzato da circa 500mila clienti al giorno, sarà operativo nel periodo di maggior afflusso sulla rete autostradale nazionale, coincidente con la pausa estiva, a cominciare dai principali locali Autogrill come Chianti, il locale sulla A1; Secchia Ovest, nei pressi di Modena, dove di recente è stato inaugurato il primo ‘Eataly per Autogrill’ e Villoresi Ovest, sulla Milano Laghi. I locali sono presenti lungo le autostrade A1, A14, Salerno-Reggio Calabria, Autobrennero, Autostrada dei Fiori e Auto Laghi. Il progetto prevede la progressiva disponibilità del servizio anche negli store presenti in alcune grandi città e nelle stazioni ferroviarie. L’accesso al servizio gratuito avverrà tramite un portale di autenticazione reso disponibile grazie alle tecnologie cloud di Tim.

“Questa iniziativa rappresenta una ulteriore tappa nel percorso di digitalizzazione di Autogrill, che vuole fornire ai propri clienti servizi adeguati alle esigenze dei viaggiatori di oggi e di domani”, ha spiegato Alessandro Preda, ceo Europe di Autogrill, che ha ribadito come ci sia anche l’intenzione di “dare un contributo alla progressiva adozione di comportamenti digitali evoluti”.

Idea ribadita anche da Simone Battiferri, direttore Ict solutions and service platforms di Tim, che ha definito l’iniziativa una “conferma dell’impegno di Tim per la digitalizzazione del Paese”.