03 agosto 2016 | 18:30

Cairo entra nel Cda di Rcs. Verso l’uscita il presidente Costa, l’ad Cioli e Braggiotti. Pompignoli e Petruccioli probabili nuovi consiglieri

“Vado ad accettare la nomina a consigliere” di Rcs. Ad affermarlo Urbano Cairo al suo arrivo nella sede del gruppo editoriale. ”Finito il Cda vi dirò di altri ingressi – ha proseguito  - vi confermo che io entro, sto andando per questo”.

Il Cda di Rcs è comunque ancora in corso, ma quella che si sta facendo strada è l’ipotesi condivisa di un’uscita del presidente Maurizio Costa, dell’ad Laura Cioli e del consigliere Gerardo Braggiotti.

Urbano Cairo

Urbano Cairo

Per il board oltre a Urbano Cairo, al quale verrebbero attribuite tutte le deleghe, si parla dell’ingresso del suo uomo della finanza, Marco Pompignoli, e di Stefania Petruccioli, come quota rosa, che compariva nella lista dell’editore de La7 per l’attuale Cda di via Rizzoli.

Insieme a Stefano Simontacchi, che già siede nel Cda, il fronte Cairo avrebbe così quattro esponenti nel Cda. Altri tre, già presenti, saranno espressione della vecchia maggioranza (Teresa Cremisi, Tom Mockridge e Mario Notari), mentre rimarranno due gli amministratori in rappresentanza dei fondi (Dario Frigerio e Paolo Colonna).