07 agosto 2016 | 9:54

Tutti i programmi sono stati confermati. Un polverone sollevato da affermazioni non corrette. Carlo Conti si sfoga su Facebook e dice la sua sui palinsesti di Radio Rai

“Tra pochi giorni saranno presentati i palinsesti definitivi di RadioRai i e allora vi accorgerete che anche a Radio2 quasi tutti i programmi sono stati confermati nella loro collocazione (o in collocazioni migliori ). Quindi le accuse ed il polverone di questi giorni è stato sollevato partendo da notizie e affermazioni non corrette”. Inizia così il post in cui, dalla sua pagina Facebook, Carlo Conti, da giugno direttore artistico di Radio Rai, ha risposto alle polemiche che lo hanno investito dopo le voci sulle sua decisione di modificare i palinsesti delle emittenti non confermando alcuni storici programmi. In particolare ’610′ di Lilo e Greg, che avevano commentato: “E’ vero, il programma non tornerà. Ci dispiace per la squadra ma soprattutto per il pubblico, dopo quattordici anni di un così grande successo saranno in tanti a rimanere delusi”.

Antonio Campo Dall’Orto con Carlo Conti (foto Twitter.com)

“Non mi piacciono le polemiche e preferisco la concretezza dei fatti”, continua Conti, non risparmiando qualche frecciata a giornalisti e artisti, spiegando qual è il suo ruolo: “il compito del direttore artistico di RadioRai non è comandare o imporre o eliminare ma suggerire e coordinare lavorando con i singoli direttori di rete, i soli che hanno la responsabilità editoriale e la gestione del budget”

“E come direbbe il re della radio Renzo Arbore : meditate gente, meditate …”, chiosa il presentatore Rai, citando Arbore, per poi concludere ricordando “Per la cronaca sia Mu che babylon sono regolarmente in palinsesto su radio2 mentre gli unici non confermati sono i miei amici Max Giusti e Giovanni Vernia per i quali spero si possa trovare quanto prima lo spazio che meritano”.