10 agosto 2016 | 18:33

Non ho messo bocca sulle nomine Rai, dice Matteo Renzi. Bianca Berlinguer epurata? Ma se fa un programma con Santoro

A una settimana dalle nomine per la direzione dei tg Rai che acceso lo scontro politico estivo, Renzi si è espresso sul tema parlando alla festa del Pd di Villalunga di Casalgrande. Intervistato da Enrico Mentana il premier ha scherzato: “Io mi aspetto da un momento all’altro un titolo ‘Renzi caccia Mancini dall’Inter’”. “Sono arrivato dicendo ‘via i partiti dalla Rai’ e per 1 anno non ho incontrato ne’ il presidente della Rai ne’ il dg. Poi c’erano le nuove nomine da fare ed è chiaro che il governo indica i suoi nomi”, ha aggiunto. “Per fare il dg ho detto basta persone che non si occupano di tv e abbiamo scelto Campo Dall’Orto che viene dalla tv, uno che ha sempre fatto televisione. Dopodichè non ho più messo bocca su niente al punto che, sfido chiunque, a dirmi una persona assunta in Rai su mia indicazione: me ne basta uno su 11mila dipendenti Rai”.

Matteo Renzi (foto Olycom)

“Nel momento in cui si fanno le scelte se si cambia qualcuno viene naturale dire ‘l’ha cacciato Renzi’, persino su Mercalli che fa le previsioni, ma che gli ho fatto io?”, ha detto riferendosi alle dichiarazioni del conduttore che, sulle pagine dell’Espresso, ha parlato della cancellazione del suo programma ‘Scala Mercalli’ per aver trattato temi scomodi per il Governo, come le trivelle e le grandi opere.

“Non ho messo bocca sulle nomine”, ha ripetuto. Parlando dell’ex direttrice del Tg3, Bianca Berlinguer, l’ha definita”una bravissima professionista”. “Se dopo 7 anni che fa il direttore del Tg3 le fanno fare, non io ma la Rai, un programma tutti i giorni con Santoro e hanno anche un paio di seconde serate. Vi sembra un’epurazione? Sfido chiunque a sostenere il contrario”. “Dei direttori dei tg interessa ai giornalisti e ai politici, non ai cittadini”.

“Se Campo Dall’Orto ha fatto queste scelte buon per lui”, ha ribadito. “Poi dopo 3 anni se ha fatto bene viene confermato, se non va via”, ha concluso.