25 agosto 2016 | 16:02

Ecco le 18 startup scelte in Ue per Sec2sv 2016, due le italiane: Shopfully e Negentis

Sono state scelte le 18 aziende finaliste invitate a prendere parte alla seconda edizione di Startup Europe Comes to Silicon Valley (Sec2sv), programma organizzato da Mind the Bridge con Eit Digital e dedicato ai futuri “unicorni” europei.

L’obiettivo, si legge in una nota ripresa da MF-DJ, è mettere in contatto le più promettenti scaleup del vecchio continente con i principali player americani in un’ottica di vendita, finanziamento e opportunità di collaborazione, così da consentire loro di scalare rapidamente dall’altro lato dell’oceano.

I Ceo delle più promettenti startup tecnologiche europee, quindi, sono stati invitati a San Francisco per una settimana di presentazioni e incontri a livello locale che inizieranno il 12 settembre con l’European Innovation Day al Computer History Museum di Mountain View.

Provenienti da 13 Paesi – Belgio, Finlandia, Francia, Germania, Islanda, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Romania, Spagna, Slovenia, Svezia e Regno Unito – le aziende avranno l’opportunità di entrare in contatto con il mercato statunitense, ciascuno per il proprio settore di riferimento.

Con oltre 60 milioni di dollari raccolti collettivamente e oltre 1000 dipendenti, queste aziende spaziano dall’ecommerce alla sanità fino alla sicurezza e allo storage.

A rappresentare l’Italia Shopfully e Negentis: la prima, guidata da Stefano Portu e meglio conosciuta con il brand italiano DoveConviene, con oltre 20 milioni di dollari raccolti e 125 dipendenti, è la piattaforma per lo shopping nei negozi vicino casa in grado di fornire tutte le informazioni utili per un’esperienza di acquisto intelligente: promozioni, novità di prodotto, negozi, orari e contatti geolocalizzati in un unico luogo e facilmente accessibili.

La seconda, con 5 milioni di euro raccolti sotto la guida di Paolo Cianchi, selezionata dall’Eit Digital Accelerator, è una piattaforma IoE che consente operazioni intelligenti nel mondo cibernetico-fisico.

“Siamo già testimoni degli ottimi risultati ottenuti dalle startup che hanno partecipato all’edizione 2015 di Sec2sv. Due esempi per tutti: la spagnola JobandTalent, che ha raccolto 42 milioni di dollari con un series B subito dopo l’evento, e l’italiana Mosaicoon, che ha raccolto 8 milioni di dollari – ha commentato Marco Marinucci, Ceo di Mind the Bridge – e mi aspetto risultati altrettanto notevoli dalle aziende che abbiamo selezionato quest’anno”.

“Queste aziende sono davvero ai vertici dell’innovazione europea e potrebbero rappresentare le future TomTom, Spotify, o Blablacar. Siamo convinti che la loro partecipazione al Sec2sv possa rafforzare il ponte a due vie tra l’ecosistema della Bay Area e quello europeo, creando valore e posti di lavoro per entrambi i continenti”, ha dichiarato Marko Turpeinen, direttore del Silicon Valley Hub di Eit Digital.

Le 15 scaleup sono state selezionate per rappresentare l’Europa durante il programma Sec2sv dietro segnalazione delle organizzazioni partner dell’evento con sede in Silicon Valley, ciascuna focalizzata su un paese o su una regione europea differente.

Per l’ammissione alla settimana Sec2sv, concluda la nota, la selezione finale è stata condotta da un gruppo di investitori composto dai membri dell’Investors Forum di Startup Europe Partnership (SEP) e da investitori statunitensi.

Oltre alle 15 scaleup, inoltre, altre 3 aziende tecnologiche in rapida crescita supportate da EIT Digital Accelerator si uniranno alla delegazione.