02 settembre 2016 | 10:39

La contestata campagna di informazione del Fertility Day è costata 28mila euro, dice il ministro Lorenzin: se le cartoline sono state fraintese, fatele cambiare

Intervistata in collegamento in diretta al Tg4 delle ore 18.55, il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin interviene sulle polemiche degli ultimi giorni sul “Fertility Day”. «È una grande campagna di informazione di cui le cartoline sono solo un pezzettino così. La campagna di comunicazione è costata 28 mila euro – ha spiegato il Ministro – Ho detto alla direzione che se ne è occupata, la Direzione generale per la comunicazione del ministero, “se le cartoline sono state fraintese, fatele cambiare ma bisogna mantenere il messaggio”».

Nella decisione di avere figli, ha aggiunto la titolare del Dicastero sulla Salute, «l’aspetto economico è il grande tema che deve affrontare l’Italia: un Paese dove non nascono bambini deve fare politiche a sostegno della natalità, della donna e del lavoro. Sono politiche intersettoriali che fanno parte di una visione da statista del Paese, però io faccio il Ministro della Salute e mi occupo dei temi della salute, il resto lo facciano il Presidente del Consiglio e gli altri ministri. Noi – ha concluso la Lorenzin – non potremo che sostenere delle politiche condivise e intersettoriali sul tema della natalità».

Beatrice Lorenzin

Beatrice Lorenzin (foto Olycom)