02 settembre 2016 | 11:51

La raccolta pubblicitaria del Post di Sofri passa a System 24 che allarga il polo di quotidiani nativi digitali. Luca Sofri: in questo settore inventarsi cose nuove è prioritario

Dall’operazione che a maggio ha portato Banzai Media in Mondadori per 45 milioni di euro sono rimasti esclusi i due siti di news Il Post e Giornalettismo. Che si stanno organizzando sul fronte della pubblicità dopo il conseguente passaggio a Segrate anche della loro concessionaria Banzai Advertising. Il quotidiano fondato e diretto da Luca Sofri, di cui Banzai è rimasto socio, si è infatti appena accasato in System 24.
Confermando le voci che circolavano da tempo, il Post va quindi a rimpolpare il polo di quotidiani nativi digitali gestita dalla concessionaria del Gruppo 24 Ore che comprende Affaritaliani, Dagospia, Lettera43 e Blitz Quotidiano.

Luca Sofri, fondatore e direttore del Post.

Con l’acquisizione del Post, la divisione adv di Viale Monterosa guidata da Luca Paglicci si assicura una realtà autorevole, indipendente e di nicchia che un paio di anni fa ha raggiunto il pareggio operativo a cinque anni dalla sua fondazione. Il quotidiano poi ha chiuso il bilancio 2015 con ricavi per 967mila euro (+37% sul 2014) e un utile di 71mila euro, contro i 75 mila euro di rosso del 2014.

Secondo la nota diramata nel pomeriggio dal Gruppo di viale Monterosa, la formula editoriale del Post – metà contenuti originali e metà selezione di articoli dai social e dai siti da tutto il Mondo – ha portato a un’audience superiore ai 2 milioni di utenti unici per oltre 6,2 milioni di pagine viste (fonte Supernova su dati Audiweb View Giugno 2016), con un profilo dell’utenza straordinariamente premium con altissime affinità sul lettorato giovane (149 I.C. sui 18-24 anni, 167 I.C. sui 25-34 anni), altamente istruito (234 I.C. sui laureati e 260 I.C. sui possessori di master), ben posizionato a livello professionale (250 I.C. sugli imprenditori, 371 I.C. sui manager) e con un reddito medio-alto e alto (155 I.C. sui 54k-72k; 203 I.C. sugli over 72k).

L’ingresso de Il Post, prosegue la nota, consolida la posizione di WebSystem 24 come leader del mondo delle news, vantando al suo interno sia i principali nativi digitali (Lettera43, Affaritaliani, Blitz Quotidiano, Globalist, Dagospia) che le estensioni web di quotidiani e settimanali (Il Sole 24 ORE, Libero Quotidiano, Unità, Secolo d’Italia, Famiglia Cristiana ed Osservatore Romano). Con l’acquisizione del Post il Network di Websystem 24 arriva a raggiungere 750 milioni di pagine viste mese per oltre 13 milioni di utenti unici (47% dell’Active Reach), confermandosi come il 1° Network Adv per Page Views per Person, con una media di ben 57 pagine per utente (fonte Supernova Internet su dati Audiweb View Giugno 2016).

Luca Sofri: “la forza e l’esperienza di WebSystem 24 sono quello di cui il Post ha bisogno per continuare a garantire la stabilità economica – raggiunta ormai da due anni – alla crescita dei suoi progetti, in un settore in cui inventarsi cose nuove è prioritario e in cui la qualità su cui investe il Post deve poter essere garantita in condizioni di serenità economica e grande complicità progettuale”.

“Il Post rappresentava l’ulteriore tassello per arricchire la nostra articolata offerta informativa – commenta Luca Paglicci, Direttore di WebSystem 24 – l’aver scelto noi come nuova concessionaria ci inorgoglisce e conferma ciò che da molti anni rappresentiamo sul mercato. Il Post costituisce un must qualitativo unico per stile editoriale e accuratezza delle fonti, che combacia perfettamente con la nostra mission di Quality Network”.

Da segnalare inoltre che il passaggio di Banzai Media in Mondadori registra da settembre il passaggio di Giorgio Galantis, direttore di Banzai Advertising, in Mediamond come vice direttore generale con responsabilità sulla nuova divisione Grandi Mercati.

  formula innovativa: non il classico sito di news ma un moderno connubio composto per metà da contenuti originali prodotti dalla redazione, dai blog e da celebri collaboratori e per metà dalla selezione dei migliori articoli e approfondimenti selezionati dai social e dai siti da tutto il Mondo (sempre sottoposti ad un rigoroso fact-checking).

Tutti questi fattori hanno portato Il Post ad una crescita costante di utenti e pagine, con un’audience attuale superiore ai 2 milioni di utenti unici per oltre 6,2 milioni di pagine viste (fonte Supernova su dati Audiweb View Giugno 2016), con un profilo dell’utenza straordinariamente premium con altissime affinità sul lettorato giovane (149 I.C. sui 18-24 anni, 167 I.C. sui 25-34 anni), altamente istruito (234 I.C. sui laureati e 260 I.C. sui possessori di master), ben posizionato a livello professionale (250 I.C. sugli imprenditori, 371 I.C. sui manager) e con un reddito medio-alto e alto (155 I.C. sui 54k-72k; 203 I.C. sugli over 72k).

Il lettorato del Post è quella parte di pubblico più incline alle innovazioni del sistema informativo mondiale, in gran parte costituita da early adopter dei device mobile e di tutti i nuovi social, non a caso la fruizione da smartphone e tablet costituisce la metà del bacino totale, e l’APP dedicata (ottimizzata per tutti i device e sistemi operativi) può vantare già oltre 60mila download.

L’ingresso de Il Post consolida la posizione di WebSystem 24 come leader indiscussa del mondo delle news, vantando al suo interno sia i principali nativi digitali (Lettera43, Affaritaliani, Blitz Quotidiano, Globalist, Dagospia) che le estensioni web di quotidiani e settimanali (Il Sole 24 ORE, Libero Quotidiano, Unità, Secolo d’Italia, Famiglia Cristiana ed Osservatore Romano). Con l’acquisizione del Post il Network di Websystem 24 arriva a raggiungere 750 milioni di pagine viste mese per oltre 13 milioni di utenti unici (47% dell’Active Reach), confermandosi come il 1° Network Adv per Page Views per Person, con una media di ben 57 pagine per utente (fonte Supernova Internet su dati Audiweb View Giugno 2016).

“Abbiamo accolto lusingati la migliore delle offerte, che segnala il salto di qualità nell’attenzione del mercato pubblicitario che il Post ha compiuto in questi anni, grazie anche allo straordinario lavoro fatto da Banzai Advertising dal primo giorno di questi sei anni – commenta il Direttore de Il Post Luca Sofri - La forza e l’esperienza di WebSystem 24 sono quello di cui il Post ha bisogno per continuare a garantire la stabilità economica – raggiunta ormai da due anni – alla crescita dei suoi progetti, in un settore in cui inventarsi cose nuove è prioritario e in cui la qualità su cui investe il Post deve poter essere garantita in condizioni di serenità economica e grande complicità progettuale”.

“Il Post rappresentava l’ulteriore tassello per arricchire la nostra articolata offerta informativa - commenta Luca Paglicci, Direttore di WebSystem 24 – l’aver scelto noi come nuova concessionaria ci inorgoglisce e conferma ciò che da molti anni rappresentiamo sul mercato. Il Post costituisce un must qualitativo unico per stile editoriale e accuratezza delle fonti, che combacia perfettamente con la nostra mission di Quality Network”.