02 settembre 2016 | 16:48

21 Partners cede la digital company Virgo a Sofival e Bnp Paribas Developmen. Per il gruppo di Alessandro Benetton l’operazione ha avuto un ritorno di ben otto volte l’investimento

21 Partners, gruppo europeo fondato e guidato da Alessandro Benetton, cede Digital Virgo dopo aver affiancato il gruppo e il ceo Eric Peyre sin dall’inizio dell’attività, contribuendo alla sua formazione nel 2008. Oggi, entreranno nel capitale Sofival e BNP Paribas Development che affiancheranno nell’azionariato il management.

Secondo una nota del gruppo, 21 Partners, nel corso degli 8 anni del rapporto di investimento, ha sviluppato con il management un piano industriale che ha permesso di raggiungere risultati ambiziosi: Digital Virgo è diventato leader internazionale nella distribuzione e valorizzazione di contenuti digitali. Lavorando con un network di 140 operatori delle telecomunicazioni e raggiungendo così 1.3 miliardi di utenti potenziali, il gruppo offre un ampio portfolio di contenuti premium B2C nonché servizi dedicati alle imprese, quali intrattenimento digitale (giochi, video, ecc), servizi di marketing digitale e soluzioni di pagamento.

Digital Virgo ha esteso la propria presenza arrivando ad operare in 28 Paesi (dagli 8 iniziali), con un posizionamento particolarmente significativo in America Latina, Europa orientale e Africa; ha completato 8 acquisizioni che hanno permesso al gruppo di affermare ulteriormente le proprie competenze innovative e tecnologiche, nonché di accedere a nuovi mercati; ha inoltre diversificato ed ampliato la propria offerta (video on demand, social networks, giochi e infotainment). Tutte queste operazioni hanno permesso a Digital Virgo di crescere e di raggiungere, in soli 8 anni di attività, ricavi per oltre 250 milioni di euro.

L’ebitda di Virgo è di oltre il 10% mentre il ritorno dell’operazione per 21 Partners è stato di otto volte l’investimento.

 

Alessandro Benetton

Alessandro Benetton