New media

05 settembre 2016 | 17:18

Nel secondo trimestre 2016 salgono a quota 7,6 miliardi le sottoscrizioni mobile e più della metà delle sim è collegato a smartphone (INFOGRAFICHE)

Sorpasso degli smartphone sui telefoni non connessi alla Rete. Una ulteriore conferma arriva dall’aggiornamento del Mobility Report di Ericsson, riferito al secondo trimestre 2016. Secondo il report, le sim associate ad uno smartphone ora sono il 55% del totale e le sottoscrizioni mobili toccano quota 7,6 miliardi nel mondo e sono cresciute del 3% nell’ultimo anno. Solo nel secondo trimestre del 2016 sono stati venduti 340 milioni di smartphone, ossia l’80% del totale.

Nell’ultimo trimestre è stata l’Indonesia a guidare l’adozione di nuove sim con 18 milioni, seguita da Cina (12 milioni), Birmania (5 milioni), Filippine (4 milioni) e Usa (3 milioni). La forte crescita indonesiana è dovuta ad una massiccia campagna di marketing da parte di un operatore mobile, spiega Ericsson.

Se le sottoscrizioni mobili sono a quota 7,6 miliardi, gli utenti unici arrivano a quota 5,1 miliardi nel mondo. Secondo il report, gli abbonamenti alla banda larga mobile toccano invece quota 3,9 miliardi, con un aumento del 20% anno su anno. Nel solo secondo trimestre 2016 ci sono state 190 milioni di nuove sottoscrizioni. Gli abbonamenti Lte raggiungono quota 1,4 miliardi, mentre si assiste ad un declino degli abbonati al GSM (120 milioni in meno nel solo secondo trimestre 2016) Infine, si registra un forte incremento del traffico dati generato da dispositivi mobili come smartphone e tablet. Anno su anno c’è stato un aumento del 55%, mentre nel secondo trimestre 2016 l’aumento è stato dell’11%.

- Leggi o scarica qui il rapporto (.pdf), disponibile sul sito Ericsson.com