06 settembre 2016 | 12:00

Stop a mail e telefonate fuori dall’orario di lavoro. Il diritto alla disconnessione in Francia è legge. In Italia aspettiamo il ddl sul ‘lavoro agile’

(Tgcom24) Dal primo gennaio 2017 i lavoratori in Francia potranno invocare il diritto alla “disconnessione”: lontano dal posto di lavoro e fuori dall’orario d’ufficio, il dipendente d’impresa potrà ignorare mail, spegnere il telefono e rendersi irreperibile. E’ una delle misure contenute nella Loi Travail, la nuova legge sul lavoro oggetto di feroci contestazioni negli ultimi mesi a causa delle norme sui contratti.

A regolamentare il diritto all’”offline” è l’articolo 55 della legge francese, che stabilisce l’obbligo per l’azienda (con più di 50 dipendenti) di accordarsi con i sindacati sulle modalità di “disconnessione”. Non solo: al dipendente non potranno essere inviate mail, comunicazioni, messaggi o telefonate al di fuori dell’orario di lavoro.

C’è però un aspetto della legge che non convince del tutto: le aziende che non intendono adeguarsi, non riceveranno alcuna sanzione. I sindacati si dicono comunque soddisfatti del risultato ottenuto. E in Italia? Anche da noi esiste una proposta simile: il disegno di legge cosiddetto “sul lavoro agile”, approvato dalla commissione in Senato, prevede il diritto alla disconnessione.

http://www.tgcom24.mediaset.it/mondo/francia-ok-a-legge-sulla-disconnessione-si-potranno-ignorare-mail-e-telefonate-fuori-dall-orario-di-lavoro_3029670-201602a.shtml