06 settembre 2016 | 17:05

Tra speed date, mini video di presentazione e concorrenti curvy torna su La7 il concorso di ‘Miss Italia’. Alla conduzione Francesco Facchinetti

Uno speed date con Roul Bova, una ‘delusion room’ per le eliminate, uno ‘snap’ per raccontarsi in pochi secondi, un’intervista stile  ’La Gabbia’ condotta da Gianluigi Paragone e la minisfilata delle mamme delle finaliste. Ecco alcune delle novità che attendono gli spettatori della nuova edizione di Miss Italia. In onda su La7, per la prima volta in diretta da Jesolo, il  concorso, giunto alla 70esima edizione da quando porta il nome  di ‘Miss Italia’, sarà spalmato su tre serate: due anteprima  realizzate in stile talent show, trasmesse giovedì e venerdì con la selezione delle concorrenti che da 210 verranno ridotte a  40, con al timone Giulia Arena, la vincitrice dell’edizione  2013 – la prima ospitata sulla rete di Urbano Cairo -, e la  finale in onda sabato 10 settembre, condotta da un gasatissimo Francesco Facchinetti, al suo debutto sul palco della gara di  bellezza.

Nella foto, da sinistra: Fabrizio Salini, direttore di La7; Patrizia Mirigliani; Francesco Facchinetti; Vincenzo Russolillo, produttore esecutivo di Miss Italia; Valerio Zoggia, sindaco di Jesolo; Alice Sabatini, Miss Italia 2015; Giulia Arena, Miss Italia 2013

A giudicare le ragazze in gara sarà il pubblico tramite il televoto per il 50%, la giuria tecnica , presieduta dalla regista Cinzia TH Torrini (con Pino Pellegrino, Rosanna Lambertucci, Enzo Miccio, Federica Moro, Elvia Grazi, Veronica Maya, Elisa D`Ospina e Maria Mazza) per il 30% e per il  restante 20% la giuria artistica composta da Raoul Bova, Mara  Venier, Vincenzo Salemme, Selma Dell’Olio e dal nuotatore  medaglia d’oro Gregorio Paltrinieri.

“Il concetto portato avanti in quest’edizione è quello dell’unicità”, ha anticipato l’organizzatrice Patrizia Mirigliani, definendo il concorso il “primo talent della storia, perchè ha portato alla ribalta personaggi prima sconosciuti”. “La bellezza è un valore, ma deve essere accompagnata  dalla personalità”.”Una ragazza che si accetta così come è, diventerà una donna forte che farà strada”, ha detto, citando  la presenza delle ‘curvy’, sdoganate cinque anni fa “in  sordina”, ma che ora “ha preso sempre più piede”.
“I canoni della ragazza della porta accanto sono cambiati”, ha aggiunto: “Abbattiamo gli stereotipi, con modelli femminili più vicini alla gente”. In questo senso, “curvy è un’iniziativa sociale che parte dalla lotta all’anoressia”, ha detto ancora, parlando poi di un altro problema sociale, quello della violenza sulle donne, che verrà affrontato in questa edizione.

“Mi piacerebbe vedere le Miss esprimersi, sentire la loro voce che è parte della bellezza di una donna. E mi piacerebbe vederle usare un linguaggio moderno”, ha detto Facchinetti, raccontando anche la sua idea di voler fare un dietro le quinte live, perchè “tv non è solo quello che succede sul palco”. Accanto a lui ci saranno due cantanti giovani come Alessio Bernabei e Lorenzo Fragola, che si sono affermati sempre attraverso un talent.

“Sarà rispettata la struttura del concorso, perchè c’è un pubblico che vuole vedere questo tipo di show. Noi inseriremo degli intermezzi di intrattenimento”, ha concluso il conduttore, anticipando anche un ruolo attivo per Greg Paltrinieri.