08 settembre 2016 | 8:56

Liberty Media compra la Formula 1, ma Ecclestone rimane almeno per un paio d’anni: siamo ansiosi di lavorare con loro. Un’operazione dal valore tra i 6 e gli 8 miliardi di dollari

Liberty Media acquista la Formula 1. Un’operazione da 6/8 miliardi di dollari, che inizia con l’acquisizione di una quota del 18,7% per 4,4 miliardi di dollari. Bernie Ecclestone resta amministratore delegato, mentre Chase Carey è nominato presidente. Lo conferma ufficialmente Liberty Media dopo che la notizia era circolata sulla stampa americana.

(Adnkronos) La Formula 1 ha un nuovo proprietario, dopo le indiscrezioni dei media, il gruppo statunitense Liberty Media, ha confermato ufficialmente l’aqcuisizione del circus. Liberty Media in una dichiarazione ha spiegato di aver raggiunto un accordo di acquisizione con CVC Capital Partners, il più grande azionista nella classe regina del motore. CVC, che detiene il 35,1 per cento del capitale della Formula 1, ha anche ufficialmente ratificato il trasferimento azionario. La vendita è avvenuta per un importo di 4.400 milioni di dollari (3.930 milioni di euro), a cui si aggiunge l’assunzione del debito che ha un valore simile. In totale, il valore della Formula 1 è stato stimato in circa 8 miliardi di dollari, ha sottolineato Liberty Media nella dichiarazione.

Liberty Media ha avuto con effetto immediato il 18,7 per cento delle azioni con un pagamento in contanti di 746 milioni di dollari ed entrerà in possesso delle restanti azioni acquisite nei prossimi giorni. Una volta completato il trasferimento, la società sarà rinominata Formula One Management. Il britannico Bernie Ecclestone rimarrà come direttore esecutivo della F1, ha svelato la società statunitense, mentre l’uomo d’affari americano Chase Carey sarà il presidente della Formula 1. “Voglio dare il benvenuto a Liberty Media e a Chase Carey in Formula 1, siamo ansiosi di lavorare con loro”, ha detto Ecclestone. In precedenza, l’85enne dirigente ai media britannici avevano annunciato l’intenzione di restare in carica per un paio di anni. La Liberty Media, società con sede in Colorado, è stata creata 25 anni fa dal miliardario John Malone. L’azienda si dedica al mondo dei media e dello spettacolo.

“Sono entusiasta di far parte della Formula 1. Credo che la nostra esperienza nei media e nello sport ci permetterà di essere buoni amministratori della Formula 1 per il beneficio dei nostri tifosi, dei team e degli azionisti”, ha detto Greg Maffei, presidente di Liberty Media. Ha mostrato il suo entusiasmo anche Chase Carey: “sono molto contento di lavorare con Bernie Ecclestone, CVC e Liberty Media. Ammiro molto la Formula 1 e penso che sia un evento sportivo unico nel suo genere a livello mondiale. Vedo grandi opportunità di continuare a sviluppare la Formula 1″.

Negli ultimi anni ci sono state molte voci su una possibile vendita della Formula 1 e al tavolo si sono accomodati numerosi potenziali acquirenti. Alla fine è stato raggiunto l’accordo con Liberty Media, che ha deciso di lasciare in carica Bernie Ecclestone nonostante le voci insistenti sulla sua partenza. ‘Big Bernie’ guida il circus a partire dalla fine degli anni ’70, quando ha comprato i diritti televisivi e commerciali. Quando CVC Capital Partners ha acquisito la Formula 1 dieci anni fa, ha chiesto al britannico di restare alla guida della più importante categoria del mondo dei motore. E oggi, con un nuovo proprietario, il “boss” della Formula 1 resterà ancora alla guida del circus (Adnkronos).