12 settembre 2016 | 18:30

Mondadori France riunisce le redazioni delle testate di gossip e tv in un’unica news room. A capo della struttura la direttrice di ‘Closer’, Laurence Pieau

Mondadori France riorganizza le redazioni delle sue testate francesi people, tv e giochi riunendole in un’unica newsroom. A capo della struttura, che conta circa un centinaio di giornalisti, Laurence Pieau, finora direttrice di ‘Closer’, che seguirà personalmente l’attualità dell’intrattenimento e delle celebrities, sia per i siti che per i magazine.

Le principali testate coinvolte sono Closer, Télé Star, Télé Poche, Télé Star Jeux.  Mondadori France pubblica in tutto una trentina di periodici, raccolti in poli dedicati alle auto, ai femminili (tra cui Grazia), all’infotainment, alla natura, a scienza e tempo libero.

Laurence Pieau

Secondo quanto riporta l’agenzia France Presse, il gruppo vuole passare da 100 a 125 informazioni al giorno sul digitale, di cui la metà video, come ha sottolineato Stéphane Haitaian, direttore esecutivo dei poli infotainment, auto e natura. Come gran parte della stampa periodica, continua l’agenzia, la diffusione dei titoli del gruppo ha registrato nel primo trimestre del 2016 una lieve erosione: ‘Télé Star’ ha venduto 831mila copie alla settimana (contro le 850mila dello stesso periodo 2015), ‘Télé Poche’ 410mila (contro 414mila del 2015). Al contrario ‘Closer’ ha aumentato le vendite a 290mila copie, contro le 288mila del 2015.

 Su internet, precisa AFP, le audience sono in forte crescita: il sito di Closer, che ormai contribuisce al 32% delle entrate, ha registrato nel primo trimestre dell’anno 2,9 milioni di visitatori unici al mese, in crescita del 46% sull’anno (di cui 1,46 milioni da mobile, il doppio rispetto al 2015) e il sito di Télé Star ha totalizzato 2 milioni di visitatori unici (+ 45%), di cui 935mila da mobile (+50%).