13 settembre 2016 | 17:57

Snowden fa appello a Obama per chiedere la grazia: certe azioni illegali sulla carta possono essere vitali da un punto di vista etico (VIDEO)

Edward Snowden punta ad ottenere la grazia da Barack Obama, prima che il presidente Usa termini il suo mandato. In un’intervista al ‘Guardian’ in video da Mosca, la ‘talpa’ del Datagate sostiene che le sue rivelazioni sui programmi di sorveglianza di massa attuati dalle agenzie di intelligence Usa e britanniche vadano valutate anche da un punto di vista “etico” e morale” per il servizio reso all’opinione pubblica.

“Ci sono leggi scritte nei codici che dicono una cosa”, si giustifica Snowden, “ma questo è forse il motivo per il quale esiste il potere di grazia, per le eccezioni, per le cose che possono apparire illegali sulla carta ma che, quando si valutano moralmente ed eticamente, quando si valutano i risultati, appaiono come cose necessarie, cose vitali”.

Le parole dell’ex contractor della Nsa giungono dopo l’avvio di una campagna a suo favore da parte di vari attivisti, anche negli Stati Uniti, per chiedere il perdono presidenziale, ricorda l’Adnkronos. Snowden, che è ricercato dalla giustizia Usa per violazione delle leggi sullo spionaggio, rischia almeno 30 anni di carcere.