13 settembre 2016 | 18:30

La nuova frontiera dello sport è online e social. Amazon vuole i diritti per trasmettere calcio e tennis su Prime e si stanno muovendo anche Facebook e Twitter

Il Giornale, Nazionale – 13/09/2016 - I diritti sportivi sono il nuovo Eldorado per gli operatori over the top, ovvero le società che vendono servizi online. Amazon e Facebook starebbero infatti progettando campagne di shopping proprio sui grandi eventi sportivi mondiali per accrescere il traffico sui propri siti e televisioni digitali.

Jeff Bezos, ceo e fondatore di Amazon

Dal rugby, al tennis, dal calcio al circo della Formula Uno, venduto pochi giorni fa a Liberty Media con una valutazione pari a 8 miliardi di dollari. Con la trasmissione di un’offerta di sport in diretta Amazon intercetterebbe sui propri canali, una fetta di pubblico importante lasciata libera da Netflix che per ora si concentra su film e serie più adatte a una formula commerciale on demand. ll colosso dell’e-commerce ha già speso miliardi di dollari per proporre show televisivi e film on demand e, dalla fine del 2015, ha lanciato un servizio di pay-tv online live, «Amazon Prime Video», atteso in Italia per fine anno.

Lo sport potrebbe essere la chiave di volta grazie a cui raggiungere il vasto pubblico non solo negli Usa ma anche in Gran Bretagna, Germania e persino in Giappone. Quello di Amazon non è l’unico caso. Sono infatti numerose le società hi-tech che si stanno avvicinando al mondo degli eventi sportivi per rafforzare la propria posizione commerciale e conquistare nuovi clienti. E se Twitter ha già comprato diritti per la trasmissione in diretta streaming di eventi sportivi di primo piano, il gruppo guidato da Jeff Bezos e Facebook, secondo indiscrezioni raccolte da Bloomberg , stanno seguendo lo stesso esempio.

Il trend insomma è in ascesa. E tra i beneficiari del rinnovato interesse per lo sport, potrebbe esserci la stessa Mediaset che, sul mercato italiano dei grandi eventi sportivi è uno dei principali interlocutori, ed è in rotta con Vivendi dopo il voltafaccia dei francesi sul contratto d’acquisto di Premium: Parigi rischia di dover pagare al gruppo del Biscione fino a 2 miliardi. Solo per quanto riguarda il calcio, Mediaset ha acquisto per il triennio 2015-2018 l’esclusiva su tutte le piattaforme delle partite di Champion League. Per quanto riguarda la Serie A, il Biscione ha poi i diritti di trasmissioni sulle 248 partite delle otto principali squadre italiane e gli highlight. E proprio, ipotizza un report di Ubs, potrebbe ora avvicinare i due storici rivali Mediaset e Sky.