21 settembre 2016 | 12:08

Verso archiviazione l’inchiesta sull’Opas di Cairo per Rcs. Gli accertamenti non hanno fatto emergere condotte penalmente rilevanti

Va verso l’archiviazione l’inchiesta a carico di ignoti senza titolo di reato e senza indagati avviata dalla procura di Milano sull’Opas lanciata da Cairo Communication per Rcs. A quanto apprende l’Agi da fonti giudiziarie, gli accertamenti condotti dai pm Baggio, Clerici e Civardi, non hanno fatto emergere nessuna condotta penalmente rilevante.

Urbano Cairo (foto Olycom)

A dare in via all’indagine, ricorda Ansa, era stato il deposito in Procura, avvenuto il 22 luglio, di una copia dell’esposto presentato in Consob il 20 luglio, dagli avvocati Marco De Luca e Mario Zanchetti, i legali di Imh, la newco composta dal finanziere Andrea Bonomi e dai soci storici di Rcs (Pirelli, Mediobanca, Unipolsai e Della Valle), sconfitta sul mercato da Cairo. Sulla vicenda finora l’Autorità dei mercati non ha ravvisato condizioni per sospendere l’Opas lanciata da Urbano Cairo che al momento ha registrato adesione del 59,69%. L’ultimo a pronunciarsi in questo senso è stato il Tar del Lazio il primo settembre.