21 settembre 2016 | 12:29

Mattarella alla Scuola Rai di Perugia: il giornalismo è l’ossatura della consapevolezza di una società. Avete scelto un percorso impegnativo ma è un lavoro cruciale e affascinante

“Il giornalismo costituisce l’ossatura della consapevolezza di qualunque società. Nella consapevolezza di sé stessa anzitutto”. Così il presidente della Repubblica Sergio Mattarella prendendo la parola al termine della cerimonia di inaugurazione del 13/o biennio della Scuola di giornalismo radiotelevisivo della Rai a Perugia.

Un intervento “fuori programma”, come lo ha definito lui stesso, e rivolto “ai giovani partecipanti”, cui “vorrei dire che avete scelto una prospettiva e un percorso professionale impegnativo. Che come tutti i percorsi professionali che, all’inizio, guardando al futuro e alle sue incognite, appare condito di difficoltà. Ma è un percorso con uno sbocco e un’attività cruciale e affascinante”.

 

La professione di giornalista “dà uno sguardo sul mondo e ne offre agli altri la lettura. E’ un compito affascinante”, ha detto ancora Mattarella. “Non sta a me ma alla Scuola suggerirvi il modo in cui si interpreta questo lavoro, i valori che coinvolge, gli elementi di fondo della convivenza che raccoglie in sé. A me sta soltanto farvi un augurio molto intenso. Un ringraziamento alla Scuola per l’attività che svolge”.